Ebbene si per dimagrire velocemente è necessario mangiare. Anche se potrebbe sembrare un controsenso, per dimagrire velocemente è necessario mangiare con regolarità all’interno della giornata i cibi giusti. Ovviamente è necessario eliminare alcuni cibi come i lavorati, per esempio salami, prosciutti, latticini, formaggi e biscotti, le carni rosse e soprattutto i cereali raffinati, come pasta, pizza e pane. Per dimagrire velocemente l’alimentazione si deve basare principalmente sulla frutta e la verdura, specialmente quella cruda, sui cereali integrali, i legumi, le carni bianche, il pesce e la frutta secca.
ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull’uso di un farmaco è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer »
Patologie cardiache e dell’apparato respiratorio – Molte patologie cardiache e dell’apparato respiratorio possono indurre una perdita di peso più o meno marcata; fra le principali si ricordano la broncopneumopatia cronica ostruttiva, fibrosi polmonare, enfisema polmonare, mesotelioma pleurico, tumori della laringe, tumori cardiaci ed endocardite infettiva.
Se ti accorgi di avere degli effetti collaterali negativi dalla tua dieta o dalla routine di esercizio fisico come vertigini, nausea, debolezza, dolore, capogiri, mal di testa o altri sintomi, interrompi subito il programma e riprendi le tue normali abitudini alimentari o di attività. Se provi un dolore, un disagio grave o i sintomi sono preoccupanti, consulta un medico.
Non è nemmeno da escludere che fra le cause dimagrimento anziani sia da annoverare anche la difficoltà nella masticazione. Il fatto di portare protesi dentarie, infatti, induce spesso a cuocere esageratamente gli alimenti che perdono, così, diverse proprietà nutritive e generano astenia, una costante mancanza di energia e sensazione di spossatezza. 

Perdere peso - The Conspriracy


Tieni controllate le porzioni. Assicurati di mantenere le porzioni dalle dimensioni adeguate nel tuo programma alimentare. Ad esempio, uno spuntino sano di mandorle e mirtilli secchi può trasformarsi in una grande fonte di calorie, se non presti attenzione alle quantità. Inoltre, se prepari spuntini sani creando già in anticipo le porzioni corrette, eviti di mangiare troppo senza neanche accorgertene e rendi questi snack delle occasioni per mangiare sano.


Immagina quanto più magro e in forma sarai di questi tempi tra un mese, con tutto il grasso in eccesso che si sarà sciolto… Potrai entrare nei tuoi vecchi jeans, indossare il tuo abito preferito, esibire il tuo corpo tonico e scolpito, e anche infilarti nel tuo costume o nei tuoi shorts… Sono sicuro che tutti gli sguardi rimarranno incantati, fissando il tuo nuovo te stesso… I tuoi livelli di energia si innalzeranno notevolmente, il tuo viso splenderà e sembrerai più giovane almeno di 10 anni, con tutto il grasso che se ne sarà andato.
Affinché non si sarebbe potuto parlare di dimagrimento Tizio avrebbe dovuto perdere 3,6 kg di massa magra e 0,4 kg di massa grassa. In quel caso la composizione corporea sarebbe rimasta la stessa. Se addirittura Tizio avrebbe perso più di 3,6 kg di massa magra e meno di 0,4 kg di massa grassa si sarebbe verificato un peggioramento della composizione corporea, sarebbe ingrassato! E’ evidente quindi che la variazione di peso di per sé non significa nulla se non sappiamo quali sono i tessuti che hanno costituito il peso perso o acquistato. Pertanto quando si perde peso non è il caso di festeggiare indiscriminatamente, perché non è detto che si è dimagriti. Allo stesso modo, pesare poco non significa necessariamente essere magri.

Benvenuti nella sezione di eFarma.com dove avete la possibilità di poter acquistare dei farmaci da banco per la perdita di peso. I nostri esperti farmacisti hanno selezionato i migliori prodotti acquistabili senza nessuna prescrizione medica. In particolare si tratta di farmaci lassativi, antifame, e dimagranti. Gli ingredienti principali di questi prodotti sono le erbe. Infatti proprio per questo si contraddistinguono come prodotti naturali e con un’azione benefica sul nostro organismo. A questi possono essere aggiunti anche gli integratori alimentari che troverete sempre qui. Servono principalmente per dare un supporto al fabbisogno vitaminico per quelle persone che seguono una dieta alimentare. I farmaci da banco che vi proponiamo vi aiutano a perdere peso agendo su diversi fronti. Agiscono sul metabolismo. Aumentando la temperatura del corpo o aumentando l’attività tiroidea, sono consumate più calorie e la perdita di peso è assicurata. Azione sugli alimenti a base di grassi o zuccheri. Una volta ingeriti, questi farmaci riescono ad assorbire i grassi e gli zuccheri che sono contenuti nei cibi che mangiate. Riduzione del senso di fame. Con la somministrazione di questi farmaci, specie quelli a base di fibre, si agisce direttamente sul sistema nervoso riducendo il senso di fame. Le erbe e le sostanze principali si gonfiano nello stomaco e vi faranno sentire sazi. Eliminazione liquidi in eccesso. I farmaci con effetto lassativo riescono a far aumentare il ricambio dei liquidi e ad eliminare quelli in eccesso. Noi vi consigliamo di procedere con l’assunzione dei farmaci dimagranti sempre dopo aver consultato il parere di un medico specialista.


Gli esperti nutrizionisti del Centro Riza di medicina naturale ti spiegano come perdere peso, dimagrire in modo sano e naturale, cosa fare in concreto per dimagrire, dall’alimentazione corretta  agli esercizi fisici, fino all’atteggiamento mentale vincente per dimagrire una volta per tutte. Clicca qui per tornare alla sezione generale e leggere tutti gli articoli dedicati a Dieta e salute

Questo regime è usato solitamente dalle attrici di Hollywood per perdere peso velocemente prima di girare un film. Si tratta solitamente di un lasso di tempo tra 10 e 15 giorni. Si mangia solo frutta per una settimana. I Frutti consigliati sono solitamente esotici, ma tutti i frutti sono consentiti tranne le banane. Si può mangiare quanto si vuole, ma dovrai consumare i frutti in un intervallo di 2 ore ogni volta. Dopo 7 giorni, si può iniziare a mangiare normalmente, ma a seguito di una nutrizione equilibrata.
Fai un impacco di lipasi. Si tratta di un altro rapido trattamento per dimagrire che prevede due fasi. Per prima cosa viene applicato un impacco a base di questo enzima per liberare il corpo dal tessuto adiposo che si trova vicino alla superficie della pelle. Poi viene applicata una fasciatura minerale ideata specificamente per rassodare e levigare la pelle.
Dando per scontato che per dimagrire sia necessario assumere non più del 70% delle calorie complessive dettate dal fabbisogno quotidiano individuale, opportunamente ripartite in 5 pasti giornalieri, è necessario evidenziare che anche l'attività fisica (intesa come movimenti della quotidianità e pratica motoria) svolge un ruolo fondamentale; essa contribuisce ad aumentare il dispendio energetico totale, a mantenere un buon metabolismo basale e a favorire la tonicità dei muscoli.
Questo ventaglio di malattie colpisce all’incirca cinquecentomila italiani, motivo per cui «la malnutrizione non deve essere più considerata un effetto collaterale ineluttabile della malattia, bensì un fenomeno prevenibile e reversibile - prosegue Muscaritoli -. Ma l’intervento deve essere tempestivo e parte integrante delle cure oncologiche. Le conseguenze della perdita di peso hanno un impatto pesante: aumenta la tossicità indotta da radio e chemioterapia sulle cellule sane e rende quelle tumorali più resistenti al trattamento. E l’indebolimento delle difese immunitarie aumenta la frequenza dei ricoveri e peggiora la prognosi con un aumento della mortalità. Un paziente oncologico su cinque non supera la malattia proprio a causa delle gravi conseguenze della malnutrizione».
Una linea sinuosa e perfetta. Desiderata, anelata da molti. Spesso però non è semplice ottenerla, specie per chi conduce una vita sedentaria e sta seduto a una scrivania per molte ore. Per rimediare, oltre a una sana attività fisica – che non dovrebbe mai mancare – ci si può rivolgere a prodotti naturali che accelerano il metabolismo, riducono la ritenzione di liquidi e favoriscono l’eliminazione delle scorie organiche attraverso l’intestino.

La fase di raggiungimento è quella in cui si raggiunge finalmente l’equilibrio dietetico. Si incrementa l’apporto dei carboidrati e la dieta diviene maggiormente equilibrata; si tratta di una fase molto importante perché il soggetto dovrebbe imparare in prima persona a gestire la sua alimentazione senza riacquistare peso. Anche in questa fase dovrebbe poter essere possibile perdere almeno uno o due kg di peso.


Inoltre è molto importante allenarsi sia con l’attività aerobica sia soprattutto con quella anaerobica, cioè con i pesi. Il corpo si mantiene tonico grazie alla sintesi delle proteine​​, ovvero un processo intenso che serve a bruciare calorie. Se ci si allena con pesi non eccessivi e eseguendo diverse ripetizioni, si bruciano più calorie dello stesso esercizio eseguito con pesi superiori e in poche ripetizioni. È assolutamente sbagliato non allenarsi quando si è a dieta perché la perdita di peso causa anche una perdita di tessuto muscolare pari al 25%. Il risultato non sarà solo un corpo poco tonico, ma anche un metabolismo rallentato, perché non programmato per bruciare le calorie in più che servono per avere i muscoli tonici. È fondamentale, quindi, fare tanto movimento ogni giorno. Basta semplicemente camminare o spostarsi in bicicletta invece che con la macchina o i mezzi, fare le scale invece che prendere l’ascensore e alzarsi dalla propria postazione a lavoro ogni tanto per fare due passi.
La corsa è un allenamento completo, ma altre attività possono anche aiutare a perdere peso in modo sano. Mi sono data alla ricerca di varie alternative alla jogging perché io davvero non amo correre. Chi corre deve amarlo, ma al mio caso non entra tra le mie attività fisiche preferite. Nemmeno a scuola amavo correre, anzi le corte distanze andavano mene. Fare quei 100m senza problemi, ma correre costantemente più di un chilometro una tortura in terrena. Vedremo in seguito le alternative semplici per iniziare a muoversi. 
Malattia di Whipple – Nota anche come lipodistrofia intestinale, è una patologia cronica sistemica causata da un batterio, il Tropheryma whippelii. È caratterizzata da una perdita di peso progressiva associata a diversi altri segni e sintomi quali dolori addominali, diarrea, steatorrea, febbre, artralgia, iperpigmentazione cutanea, linfoadenopatia e splenomegalia.
Basta seguire un alimentazione ipercalorica e non praticare nessuna attività che richieda una adattamento ipertrofico da parte del corpo. Insomma il classico caso di un sedentario che eccede con le calorie. Al contrario se il soggetto praticasse una qualche forma di allenamento con sovraccarichi costruirebbe massa muscolare. Le diete ipercaloriche sono utilizzatissime, in quanto massimizzano l’anabolismo. Quindi se vedete un culturista che magari si mangia una pizza e li dite che lui essendo uno sportivo non dovrebbe sgarrare ecc ecc, in realtà (se non si trova nel periodo pre-gara) lui può sgarrare quanto li pare anche perché il fabbisogno calorico mediamente è superiore a quello di un sedentario, siete voi che non velo potete permettere perché non siete “coperti” da nessuna attività fisica. Inutile dire che ci sono fonti migliori di una pizza, tuttavia parliamo a livello di salute; ai fini del risultato a parità di macronutrienti introdotti la differenza è trascurabile se prendiamo i carboidrati dalla pizza piuttosto che dalle patate dolci piuttosto che dal riso integrale.

9 modi per avere un peso dimagrante più attraente

×