Nel consumo quotidiano di cereali, legumi e derivati, prediligere i prodotti NON lavorati. Ciò non significa limitarsi a scegliere alimenti integrali, bensì prediligere la forma intera dei semi. Nella pratica, questo si traduce nella formulazione di primi piatti di tipo stufato e brodoso, poiché essi includono (oltre alle fibre) la presenza di maggiori percentuali acqua. Ad esempio, PIUTTOSTO che 80g di pasta secca, che cotta e accompagnata a sugo vegetale, olio e formaggio grana, fornisce circa 280g di alimento per un totale di circa 440kcal, MEGLIO optare per una zuppa di frumento (o fagioli) e ortaggi interi che, da 80g di semi secchi accompagnati dalle verdure, olio e grana, diverrà un primo energeticamente simile al precedente ma con un peso di almeno 360g. Ciò permette di poter intervenire ulteriormente: RIDUCENDO il peso del cereale (quindi le calorie) pur assicurando lo stesso volume alimentare; inoltre, permette di MANTENERE costante l'apporto energetico incrementando la sazietà (riducendo quindi gli altri alimenti, soprattutto il pane, all'interno del pasto). La porzione di cerali secchi e derivati NON deve superare gli 80g, così come quella dei legumi secchi (di questi ultimi è opportuno garantire almeno 2 porzioni settimanali).
1. Non saltare mai pasti, anzi frammenta più che puoi la dieta. Una ricca colazione, associata a un paio di spuntini leggeri mattutini, come frutta e verdure crude, ti permetteranno di gestire agevolmente la prima parte della giornata. Nel pomeriggio prova ad usare frutta secca come spuntino e tisane o tè verde, potrai così controllare l’appetito accelerando il metabolismo;
Nel nuovo studio, c’è un punto in cui il consumo calorico giornaliero diventa indipendente dall’esercizio. Pontzer lo riferisce equivalente a una camminata di circa 3,5 km al giorno. Church ha fatto però notare che lo studio sembra includere pochi partecipanti con livelli di esercizio molto superiori a questo livello. Tirare conclusioni certe diventa dunque difficile. In più, il consumo dell’americano tipico casca ben lontano da dove lo studio registra l’equilibrio del consumo calorico.

L'articolo più incredibile sulla perdita di peso che avrai mai letto


Recati in una sauna. Le saune possono farti perdere anche mezzo litro di sudore in un quarto d'ora. Sappi comunque che anche in questo caso, come per la maggior parte dei trattamenti rapidi che causano diversi tipi di escrezione, si tratta solo di un modo per eliminare il peso dei fluidi dell'organismo, e dà la sensazione di dimagrire per un giorno o due. Non è un metodo permanente per perdere massa grassa. Assicurati di bere un paio di bicchieri di acqua dopo essere stato in una sauna, per ridurre il rischio di disidratazione.
Qualsiasi intervento dietetico, è nullo senza assumere l’opportuna quantità di acqua. Il trasporto dei nutrienti all’interno dei tessuti, l’utilizzo degli stessi nonché la trasformazione in energia è possibile solo grazie all’acqua. Inoltre, l’assunzione giornaliera di acqua, per almeno due litri, ti permetterà di drenare i liquidi in eccesso e mantenerti idratata.
Solo sport – L’unico modo per perdere peso è associare una dieta equilibrata all’esercizio fisico. La corsa deve essere praticata con continuità, per permettere al corpo di bruciare costantemente una certa quantità di calorie che giornalmente viene “sottratta” a quella incamerata sotto forma di grasso. Tuttavia la corsa non è l’unico punto importante di una strategia per perdere peso in modo controllato. Infatti, con un chilometraggio non eccessivo (chi è sovrappeso non può permettersi lunghe distanze), poniamo 7 km giornalieri, si possono bruciare da 350 a 600 calorie (a seconda del proprio peso), troppo poche per perdere peso in modo significativo. Molte persone sovrappeso si orientano alla corsa convinte di aver trovato genialmente il modo per dimagrire continuando ad abbuffarsi: ERRORE.
Perdere peso è senza dubbio un'impresa piuttosto complessa che richiede non pochi sacrifici, ma se si seguono le giuste regole può portare a benefici e risultati ottimali senza troppa fatica. Uno dei rimedi più efficaci è agire sul metabolismo basale, velocizzandolo. Ma come accelerare il metabolismo naturalmente? Ci sono molti trucchi che possono aiutarvi in questo senso: da una dieta controllata ai cibi giusti, fino all'attività fisica e al consumo di integratori, erbe e rimedi naturali. Qui di seguito vi sveleremo metodi e segreti per accelerare il metabolismo e dimagrire velocemente. Pronte a prendere nota?
Passa al cioccolato nero - Gran parte delle donne di tutto il mondo ha bisogno di dolci ogni giorno, concedersi un capriccio per mettere le endorfine a tacere. Molte usano il cioccolato per farlo, ma nel tuo caso utilizza il cioccolato nero, che contiene sostanze nutritive migliori per rafforzare la tua salute, come gli antiossidanti, e contiene anche un minor numero di calorie oltre ad essere un ottimo alleato per accelerare il metabolismo.
Mangiare lentamente è un altro dei consigli d’oro che vengono dati dai dietologi e dai nutrizionisti. Questo perché la sensazione di sazietà, importantissima per chi sta seguendo una dieta e vuole cercare di limitare ciò che mangia abitualmente, non viene registrata immediatamente dal nostro corpo: se mangiate con calma, il livello necessario di sazietà si può raggiungere al momento opportuno e non avrete così subito di nuovo fame.
Quindi finalmente puoi mangiare quando vuoi, quanto vuoi, cosa vuoi, come vuoi, all'ora che vuoi e, prima che te ne rendi conto, arriva la sorpresa delle sorprese: torni al peso che avevi prima di iniziare la dieta! Quindi convinciti una volta per tutte che le diete non funzionano: questo è il primo dei cinque rivoluzionari segreti per perdere peso.
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Quindi possiamo agire su un solo componente o su entrambi. I casi 1 e 2 in teoria dovrebbero essere degli interventi su un solo componente, tuttavia nella realtà non è così facile, il corpo quando si trova in uno stato anabolico tende a costruire sia muscoli che grasso, così come in uno catabolico tende a perdere sia grasso che massa magra; per questo motivo ho aggiunto le parentesi con gli eventuali cambiamenti che si verificano anche a carico dell’altra componente.
NB. Gli effetti di ogni prodotto possono variare da persona a persona e vengono intesi all'interno di una dieta bilanciata abbinata ad uno stile di vita sano e corretto. In presenza di patologie o assunzione di farmaci consultare il proprio medico di riferimento prima assumere integratori di qualsiasi genere. Donne in gravidanza ed in stato di allattamento dovrebbe chiedere conferma al proprio medico di riferimento prima di assumere integratori.

Questo è senza dubbio uno dei periodi dell’anno in cui si ricorre di più alle diete. Vuoi perché le vacanze sono alle porte e con esse la temuta prova costume, o perché con l’arrivo del caldo ci si vuole sentire finalmente bene con se stessi, ci lasciamo spesso trascinare in diete last minute rigidissime che promettono miracoli in poco tempo e ci costringono all’assunzione di pochissime calorie.


L’alimentazione ricopre un ruolo molto importante per la salute dell’uomo e in particolar modo per tutti coloro che praticano un’attività sportiva costante. E’ importante sapere che seguire una corretta e bilanciata alimentazione e praticare una moderata attività fisica è considerato da molti medici ed esperti un elisir di lunga vita, quindi non devono essere dei metodi per perdere peso ma devono diventare un vero e proprio stile di vita. Le persone che praticano un’attività fisica, come gli iscritti allo sporting club parco de medici, hanno bisogno di un fabbisogno calorico e nutrizionale maggiore rispetto a coloro che non lo fanno, la dieta dello sportivo deve essere considerata una parte integrante e fondamentale dell’allenamento. Di seguito sono illustrate alcune ricette di succhi di frutta ideali per gli sportivi, che hanno poteri anti-infiammatori e aiutano il regolare recupero muscolare, molto gustose e semplici da realizzare.

Perdita di peso nel 2019 - Pronostici


"Nei diversi siti che hanno pubblicato le proprie (o altrui) strategie "veloci" per dimagrire, si legge frequentemente l'avvertenza: "dimagrire velocemente può essere nocivo per la salute". Ciò è corretto. Perché, dunque, mettere a disposizione uno strumento insalubre pur essendo a conoscenza dei rischi ad esso correlati? La risposta è sintetizzabile in tre semplici parole: ipocrisia, ignoranza ed immoralità.
La massa magra invece è composta sia dalla parte muscolare del nostro corpo, ma anche da altri elementi come: organi interni, pelle, capelli, unghie. Dovete immaginare la massa magra come un grande forno di cui il nostro corpo è dotato: tanto più il nostro forno sarà grande, tanto più legna (ossia la massa grassa) potrà bruciare. Per questo massa grassa e massa magra sono strettamente correlate tra di loro, perché dalla magra dipende l’aumento o la diminuzione della grassa. E’ grazie alla massa magra che il nostro organismo riesce a bruciare il grasso in eccesso che noi gli abbiamo somministrato, influendo in modo vitale sul metabolismo basale di ognuno di noi. Il metabolismo basale non sono altro che le calorie che ognuno di noi riesce a bruciare a riposo: maggiore sarà la nostra massa magra, più calorie riusciremo a bruciare, più grasso perderemo.

Anche se gli esercizi aerobici come la camminata veloce, la corsa e l’andare in bici sono eccellenti per dimagrire velocemente, molte persone tendono a focalizzarsi esclusivamente sull’allenamento cardio e non aggiungono il cosiddetto “resistance training” alla loro routine. Aggiungere il sollevamento pesi alla vostra routine in palestra può aiutarvi a farvi più muscoli e tonificare l’intero corpo.

Domande senza risposta sulla perdita di peso che dovresti sapere


Smetti di bere liquidi zuccherati. Sorseggia acqua, tè, caffè nero o seltz invece delle bevande analcoliche, i succhi energetici, i caffè aromatizzati e i martini. Ridurre le calorie con dei prodotti alternativi può essere molto più facile di quanto si possa pensare. Ad esempio, un caffèlatte al mattino può contenere 500 calorie. Dal momento che mezzo chilo di grasso corporeo (perso o guadagnato) equivale approssimativamente a 3.500 calorie, sostituire quella ricca bevanda con del semplice caffè nero può aiutare a perdere un chilo a settimana.
Bypass gastrico “Roux en Y”. Il chirurgo usa i punti di sutura per creare una piccola sacca all’interno dello stomaco: in questo modo il paziente si sentirà sazio prima del normale. La sacca viene attaccata alla parte intermedia dell’intestino tenue, quindi il cibo bypassa la parte superiore dell’intestino tenue e lo stomaco, facendo diminuire la quantità di calorie e sostanze nutritive assorbite dall’organismo.
Continuing weight loss may deteriorate into wasting, a vaguely defined condition called cachexia.[31] Cachexia differs from starvation in part because it involves a systemic inflammatory response.[31] It is associated with poorer outcomes.[26][31][32] In the advanced stages of progressive disease, metabolism can change so that they lose weight even when they are getting what is normally regarded as adequate nutrition and the body cannot compensate. This leads to a condition called anorexia cachexia syndrome (ACS) and additional nutrition or supplementation is unlikely to help.[28] Symptoms of weight loss from ACS include severe weight loss from muscle rather than body fat, loss of appetite and feeling full after eating small amounts, nausea, anemia, weakness and fatigue.[28]
Non è nemmeno da escludere che fra le cause dimagrimento anziani sia da annoverare anche la difficoltà nella masticazione. Il fatto di portare protesi dentarie, infatti, induce spesso a cuocere esageratamente gli alimenti che perdono, così, diverse proprietà nutritive e generano astenia, una costante mancanza di energia e sensazione di spossatezza.
Valuta di fare la cura del limone. Questa cura depurativa, ideata dal medico naturista Stanley Burroughs, è una dieta liquida che consiste in una "limonata" (limone, pepe di Cayenna in polvere, sciroppo d'acero e acqua), una soluzione di acqua salata da bere e lassativi a base di erbe. La dieta dura 16 giorni, tre giorni di adattamento durante i quali mangerai solo frutta e verdura crude, 10 giorni a base di sola dieta liquida, e infine tre giorni per ritornare gradatamente ad assumere cibi solidi.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.

Unintentional weight loss may result from loss of body fats, loss of body fluids, muscle atrophy, or even a combination of these.[26][27] It is generally regarded as a medical problem when at least 10% of a person's body weight has been lost in six months[26][28] or 5% in the last month.[29] Another criterion used for assessing weight that is too low is the body mass index (BMI).[30] However, even lesser amounts of weight loss can be a cause for serious concern in a frail elderly person.[31]
© 2018 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali - Mappa del Sito Torna ad inizio articolo: Perdere peso o dimagrire? - Vai al Sito Mobile
Ribadiamo ancora una volta che l'obbiettivo di chi dimagrisce velocemente NON deve oltrepassare quello dei 4kg al mese (meglio 3!). Spesso, la pratica di alcune strategie alimentari "estreme" porta alla perdita ultra rapida di liquidi, il che, inutile dirlo, non corrisponde ad un vero e proprio dimagrimento, bensì ad una disidratazione. Per evitare ciò, è fondamentale anzitutto rispettare l'equilibrio nutrizionale ed in particolar modo la quota di carboidrati; ciò esclude a priori tutte le diete iperproteiche, chetogeniche e le low carb in generale. Parallelamente, una porzione insufficiente di lipidi comporta la riduzione inevitabile dell'introito di vitamine liposolubili ed acidi grassi essenziali complessivi. Per quel che concerne le proteine, rimando le molte considerazioni salutistiche agli articoli delle diete iperproteiche. Ovviamente, anche un regime alimentare TROPPO ricco di glucidi è controproducente, a causa dello stimolo massiccio che questi esercitano sul rilascio di insulina, l'ormone anabolico responsabile del deposito adiposo; anche la forma chimica di questi ultimi costituisce un elemento discriminate, poiché digeribilità, velocità d'assorbimento e metabolizzazione (in genere legati al processo di raffinazione degli alimenti) incidono sull'indice glicemico, quindi sullo stimolo dell'ormone su menzionato.

Risorse preferite per perdere peso per 13


Purificati con i soli succhi. Questo metodo è anche conosciuto come la dieta di Hollywood. Puoi trovare in commercio un'infinità di succhi che purificano l'organismo. Tuttavia, la cosa più importante è consumare solo quelli a base di frutta e verdura cruda. In questo modo ti disintossichi facilitando nel contempo la perdita di peso, e sentendoti anche più vigile e sano.

Il metodo per perdere questi Kg in soli 28 giorni include una dieta personalizzata, 1 video al giorno per l’intero periodo, 2 percorsi alimentari, più di 300 ricette deliziose, sane e dietetiche, accesso all’area fitness e 10 videoricette ideate dal grande Chef Paolo Rota del Ristorante 3 stelle Michelin “Da Vittorio”, per scoprire come rendere più gustosi anche piatti “Diet”.

Un'altra causa comune della perdita di peso improvvisa negli uomini è il cancro. Uno dei sintomi del cancro più comuni è la perdita di peso improvvisa e inspiegabile. In effetti, uno dei modi in cui viene diagnosticato il cancro nei pazienti è quando si avvicinano al medico lamentando la perdita di peso improvvisa. Anche se questo può essere perché la persona non si sente bene e quindi, ci può essere perdita di appetito. Ma ci sono casi in cui, nonostante un sano appetito una persona può essere rapidamente perdere peso. Ciò è particolarmente visto in casi di cancro del sistema gastrointestinale, perché quando una persona mangia, poi il cibo non può essere sempre adeguatamente assorbiti nell'intestino.
L'importanza dell'alimentazione come arma preventiva nelle più comuni patologie è ormai un dato riconosciuto, tuttavia ancora c'è molto da imparare e spesso ci si fa fuorviare dalle mode del tutto e subito. Scopriamo il lato più affascinante e giocoso del cibo ma non abusiamo di esso e ricordiamoci, in qualsiasi periodo dell'anno, di rispettare il corpo e curarlo al meglio, in modo da non avere mai bisogno di drasticità tali da compromettere il nostro equilibrio sia interiore che sociale.

La guida definitiva per perdere peso


Perché contemporaneamente è aumentato il peso, e se la matematica non è un opinione la stessa quantità di grasso, calcolata in percentuale su un certo peso, è inferiore rispetto a quella calcolata su un peso maggiore. Gli stessi 9,75 kg di grasso ‘pesano’ in maniera differente su un corpo di 70 kg rispetto ad un corpo di 74 kg e la differenza di questo ‘peso’ è dello 0,45%. Quindi questo dimostra che siamo magri non per forza quando abbiamo poco grasso in valore assoluto (solo 5 kg per esempio), ma quando abbiamo poco grasso in percentuale rispetto al nostro peso. Come si deduce dalla definizione di dimagrimento, è la percentuale di massa grassa che conta, non il peso del tessuto adiposo che ci portiamo dietro.
È proprio qui che sta il problema ed è proprio all'interno del problema che si trova la soluzione. Ma prima di arrivare alla soluzione andiamo per gradi. Perché le diete non funzionano? Perché l'idea di metterci a dieta ci fa sentire in gabbia! Ti piace l’idea di stare in gabbia? Sicuramente no! Secondo te puoi mai essere in salute quando sei in gabbia? Non puoi più mangiare tanto quanto desidereresti mangiare.
Una dieta ben bilanciata ed equilibrata, quindi, è un percorso lungo, dove è importante prendersi del tempo per metabolizzare nuove regole e abitudini alimentari. L’obiettivo che deve spingerti a seguire la dieta non è cioè solo il goal del peso finale da raggiungere. Devi imparare a mangiare sano, avere pazienza e non scoraggiarti se i risultati non arrivano subito.
Per capire la quantità di proteine che ognuno di voi dovrà consumare ogni giorno vi consigliamo, se ne avete la possibilità, anche di fare una misurazione con le suddette pedane impedenziometriche da un nutrizionista, da un personal coach o da un dietologo, in modo che sia un professionista a farvi il calcolo iniziale in base alle vostre esigenze ed in base alla vostra composizione corporea. Assolutamente NO alle diete dell’amico o del vicino di casa, quello che arriva da te e dice ‘prova questa dieta che mi hanno dato, ho perso chili in pochissimo tempo!’. Se quella dieta gli è stata data da un professionista, questo avrà lavorato sul SUO fisico, sulla SUA struttura, non sulla vostra! Meglio spendere qualche soldo in più ma essere certi di quello che andremo a fare, il nostro corpo va protetto sempre, è il patrimonio più importante e delicato che abbiamo!
Dimagrisci in compagnia.[18] Impegnati a perdere un dato numero di chili entro una certa data promettendo di pagare pegno se non ci riuscirai. Creare un gruppo per dimagrire in stile Biggest Loser potrebbe essere divertente, proponilo a colleghi o amici. In alternativa esegui qualche ricerca nel web, scoprirai che è realmente possibile scommettere sul tuo dimagrimento.
Questa dieta è decisamente pericolosa. Può portare, soprattutto in piena estate, ad abbassamenti di pressione, debolezza e astenia. È fortemente ipocalorica ma ha un alto quantitativo di frutta che presenta un indice glicemico molto alto, il quale predispone, quando la frutta è mangiata da sola, a un repentino rilascio di insulina. Tutto questo, a lungo andare, non solo non fa bene al corpo ma, soprattutto, fa si che il potere saziante sia molto basso, di conseguenza si ha continuamente fame. Inoltre, mancano in questo tipo di alimentazione i grassi, le fibre e la quota proteica è troppo ridotta.
L'attività fisica consigliata per dimagrire è quella aerobica (ciclismo, jogging, corsa, sci di fondo ecc.) protratta per almeno 35-40 minuti e praticata almeno 3 volte alla settimana. Per ottenere una figura più tonica e snella, si consiglia di associarle qualche esercizio di tonificazione generale da eseguire nella parte iniziale dell'allenamento.
La ciliegia è un altro frutto che ha un gran potere anti-infiammatorio ed è quindi ideale per tutti coloro che praticano sport in modo costante o intensivo. Per preparare questa ricetta basta avere a disposizione 150 gr di ciliegie fresche e di stagione, succo di limone ed acqua. La prima cosa da fare è eliminare il nocciolo dalle ciliegie, poi bisogna frullarle e aggiungere il succo di limone e l’acqua in porzione variabile in base al gusto personale.
Vi è mai capitato di andare a fare la spesa a metà mattina oppure prima di rientrare a casa dopo una giornata di lavoro? Immaginiamo di si, ebbene, questa azione anche, per quanto sia la più comoda a livello logistico, è la più sbagliata per combattere il vostro peso: andare al supermercato quando si ha fame ci indurrà a comprare di tutto, perché il nostro cervello in quel momento vi starà mandando segnali chiari di cali di energia, e l’impulso primario sarà quello di acquistare compulsivamente tutto ciò che vi capiterà sotto tiro. Preferite magari per la spesa più sostanziosa il sabato o la domenica, giorni in cui i vostri orari saranno più regolari e potrete andare in ‘casa nemica’ a stomaco pieno!
CARNE, PESCE E UOVA: Meglio evitare di abbinare proteine di diverso genere dal momento che hanno tempi e processi di digestione diversi e quindi si rischia di rallentare la digestione e il metabolismo degli alimenti, oltre che al manifestarsi di gonfiore addominale. Il carico proteico poi risulta eccessivo. No dunque agli abbinamenti carne-pesce, carne-uova, pesce-uova, carne-pesce-uova. In particolare va evitato l’accostamento salumi-uova perché oltre a quanto precedentemente detto è inoltre molto pesante da digerire e rischioso dal punto di vista del colesterolo. Non solo, gli insaccati contengono sodio che favorisce cellulite e ritenzione idrica.

Vorrei fare un’ultima precisazione:se le percentuali di massa magra e di massa grassa durante una dieta ipercalorica rimangono le stesse o peggiorano leggermente non c’è da mettersi le mani nei capelli. E’ normale ingrassare leggermente in ipercalorica, inutile dire che l’eccesso calorico non deve essere eccessivo! Al contrario con una dieta ipocalorica il miglioramento delle percentuali è d’obbligo!
Sei stanco di portare in giro quei chili in più? Il modo migliore per perdere peso e mantenere la linea è quello di creare un piano alimentare a basso contenuto calorico da seguire costantemente nel tempo. Se invece vuoi solo perdere qualche chilo velocemente, puoi trovare un'infinità di consigli e tecniche da adottare per cercare di raggiungere i tuoi obiettivi anche nel breve termine. Continua a leggere per saperne di più.
Per dimagrire velocemente è importante evitare assolutamente i cibi grassi ed i lavorati. Che siano patatine fritte, panini imbottiti, salami, prosciutti, latticini e merendine qualsiasi, evitate di mangiarli se volete dimagrire in fretta. Oltre ad essere pieni di zucchero e di sale, più altre sostanze artificiali come conservanti, coloranti e addensanti, i lavorati ed i cibi grassi sono delle bombe caloriche che, anche se assunti solamente al sabato o alla domenica possono compromettere il buon risultato di una dieta.

Scopri quante calorie quotidiane dovresti assumere per riuscire a perdere peso. Il dimagrimento non ruota solo intorno al peso. Più sarai consapevole del numero di calorie presenti in ciò che mangi, più facilmente sarai in grado di assumere il giusto quantitativo di cibo e di eseguire la giusta quantità di esercizio fisico al fine di dimagrire. Sfoglia il tuo diario alimentare e considera ogni voce singolarmente. Tieni un conteggio aggiornato e specifica il numero totale di calorie giornaliere.
I risultati, pubblicati online nella rivista Current Biology, possono sembrare non intuitivi, o quanto meno deludenti. “L’opinione dominante è che più si pratica esercizio, più calorie si bruciano ogni giorno”, ha dichiarato Herman Pontzer, professore associato di antropologia alla City University dell’Hunter College di New York e ricercatore principale. Questo studio, secondo Pontzer, avvalora una tesi diversa: “In realtà, non è una banale relazione dose-effetto”, ha affermato. “Il corpo si adatta all’esercizio e lo fa già a livelli moderati di attività”.
La perdita di peso involontaria generalmente si sviluppa nel corso di settimane o mesi. Può essere un segno di un disturbo fisico o mentale significativo ed è associato ad un aumento del rischio di mortalità. Il disturbo causale può essere evidente (p.es., diarrea cronica dovuta a sindrome da malassorbimento) o occulto (p.es., un tumore non diagnosticato). Questa trattazione si concentra su pazienti che si presentano per la perdita di peso, piuttosto che quelli che perdono peso come conseguenza più o meno attesa di una malattia cronica nota (p.es., cancro metastatico, broncopneumopatia cronica ostruttiva allo stadio terminale).
Cene tra amici, compleanni, brunch di lavoro, pranzi della domenica, veglioni natalizi: ogni occasione è buona per mangiare, soprattutto se lo si fa in compagnia. Ma quante volte, appena tornate a casa, veniamo assalite dal tipico senso di colpa ‘post-abbuffata’? La domanda che allora ci poniamo, quando restiamo in intimo davanti allo specchio con i nostri chiletti di troppo è sempre la stessa: ‘Come perdere peso velocemente?‘
Quando si vuole dimagrire velocemente è necessario mangiare cibi sani come abbiamo già detto, in maniera regolare ed intelligente, in modo da regolarizzare tutto il nostro organismo. Per esempio è essenziale non sentire la fame, quindi mangiate 5 volte al giorno ripartendo le calorie ed i carboidrati soprattutto al mattino ed la pranzo, mentre riduceteli verso la sera e soprattutto alla cena. Evitate di mangiare dopo le 21 o le 20 a seconda di quando andate a dormire, e se proprio avete ancora fame durante il giorno optate per un frutto o 4 o 5 mandorle.
Se è vero che dimagrire in poco tempo non è semplice e non è per tutti, è vero anche che non si deve fare allarmismo e che, quando viene applicato un metodo scientifico e si è seguiti in modo opportuno si possono comunque ottenere dei buoni risultati. Basti pensare ai forti obesi, nei quali il pericolo di vita può essere addirittura incombente ed è assolutamente necessario perdere peso, a partire da10 kg in pochi giorni, fino a cifre molto più significative e nel minor tempo possibile, in modo da far rientrare al più presto nella norma i valori ematici alterati.
Innanzitutto è necessaria una premessa: nel caso in cui si verifichi una perdita di peso che non sia associabile a un cambiamento volontario del proprio regime alimentare oppure a un aumento dell’attività fisica, è opportuno verificare la correttezza delle proprie abitudini alimentari oppure indagare l’eventuale presenza di una condizione patologica.

La dieta in sette giorni è un regime dietetico inventato in America che consente a chi la segue di perdere dai due ai cinque chili in una settimana. E’ importante sapere che il menù della dieta sette giorni non è equilibrato e proprio per questo motivo deve essere seguita solo per una settimana. Inoltre le persone che seguono questo genere di dieta possono sentirsi un po’ stanche e giù di morale a causa del basso contenuto di calorie giornaliere contenute nel menù.


Per definire la composizione corporea il peso di per sé non significa nulla, così come il BMI; può essere utile per farsi un idea indicativa se parliamo di persone sedentarie, ma quello che conta veramente sono le percentuali di massa grassa e massa magra. Un buona idea sarebbe quella di iniziare a misurare le varie circonferenze, e ancora meglio comprarsi un plicometro. Sene trovano anche a pochi euro, la precisione non è delle migliori ma a noi non interessa in questo momento, l’importante è tener conto delle variazioni. Quindi per tener sotto controllo le variazioni della composizione corporea: peso, circonferenze, pliche e foto.
La riduzione del sovrappeso e il mantenimento del normopeso non sono, infatti, sinonimi o reciprocamente sovrapponibili: mentre il mantenimento in menopausa si basa genericamente sull’applicazione di alcuni principi basilari come la corretta stima delle porzioni, della ripartizione dei pasti e della frequenza di consumo degli alimenti, associata all’incremento dell’attività fisica generale, il dimagrimento rappresenta una terapia alimentare ben definita nonché associata ad un rigido programma di attività motoria.

Se dovessimo spiegarvi cosa è il grasso viscerale, vi diremmo di immaginare il vostro cuore ‘incartato’ in una pellicola che lo protegge: più questa pellicola (ossia lo strato di grasso viscerale) si appesantisce, più i nostri organi interni, come appunto il cuore, faticheranno a lavorare, perché compressi dall’ingrandirsi della stessa membrana che li dovrebbe proteggere. Quando aumenta infatti il grasso viscerale, la membrana in questione aumenta di volume e di peso, restringendo lo spazio vitale dell’organo che custodisce, degenerando poi in colesterolo.


Il contenuto di questo sito è puramente informativo e in nessun modo può essere inteso come sostitutivo di una consultazione medica con personale specializzato. Invitiamo gli utenti a seguire i consigli di www.melarossa.it solo se sono soggetti fisicamente sani. In presenza di patologie, intolleranze, allergie, ecc suggeriamo vivamente di rivolgersi a un medico. Leggi il Disclaimer

Avanzato Perdere peso

×