È proprio qui che sta il problema ed è proprio all'interno del problema che si trova la soluzione. Ma prima di arrivare alla soluzione andiamo per gradi. Perché le diete non funzionano? Perché l'idea di metterci a dieta ci fa sentire in gabbia! Ti piace l’idea di stare in gabbia? Sicuramente no! Secondo te puoi mai essere in salute quando sei in gabbia? Non puoi più mangiare tanto quanto desidereresti mangiare.
Tizio pesa 70 kg con una percentuale di massa grassa del 10%, quindi Tizio ha 7 kg di massa grassa e 63 kg di massa magra. Tizio si fa seguire da un professionista e dopo 3 mesi il suo peso è rimasto invariato, ma ha costruito 3 kg di muscoli e ha perso la stessa quantità di grasso. Tizio ora ha 66 kg di massa magra e 4 kg di massa grassa. Ovvero il 5% di massa grassa e il 95% di massa magra. La percentuale di massa grassa è passata dal 10% al 5%.
Per far lavorare correttamente le cellule abbiamo bisogno di tre cose: ossigeno, acqua, eliminazione delle scorie. L’ossigeno è la nostra principale fonte di energia. L’acqua che si trova all’interno delle cellule viene utilizzata sia direttamente per la scissione delle sostanze, che come veicolo per le reazioni chimiche e la diffusione e osmosi degli elementi. E in ultimo abbiamo la capacità di eliminare le scorie.
Questo è il motivo per il quale quando sei a dieta, ti ritrovi a essere perennemente affamato! Ti è mai successo? Credo proprio di si... Inconsciamente ti ritrovi ad affrontare uno stato di perenne infelicità (intesa come conflitto) perché non puoi mangiare quando vuoi; quando invece arriva il “pasto”, continui a essere infelice perché ne devi mangiare poco.

“Perdere peso velocemente fa male, perché vuol dire perdere non solo il tessuto adiposo, ma anche la massa magra, in particolare il tessuto muscolare. Quando non assumi le calorie sufficienti a soddisfare i fabbisogni principali di cui hai bisogno, infatti, il tuo organismo se le procura da sé. Come? Distruggendo il tessuto muscolare per produrre il glucosio di cui alcuni organi, come il cervello, hanno bisogno.  Quindi dimagrire in poco tempo porta ad un indebolimento del tuo organismo.


Fai immediatamente qualcosa che sia finalizzato al raggiungimento dell´obiettivo e poniti con un atteggiamento mentale positivo. In realtà già io ti sto facendo fare qualcosa avendoti indirizzato verso questo diario di allenamento. Ma potresti anche comprarti una bella tuta, o informarti su internet per diventare sempre più esperto, o fare subito qualunque cosa ti passi per la testa purché ti permetta di iniziare a raggiungere il tuo obiettivo (scrivi tutto quello che ti viene in mente).
Benvenuti nella sezione di eFarma.com dove avete la possibilità di poter acquistare dei farmaci da banco per la perdita di peso. I nostri esperti farmacisti hanno selezionato i migliori prodotti acquistabili senza nessuna prescrizione medica. In particolare si tratta di farmaci lassativi, antifame, e dimagranti. Gli ingredienti principali di questi prodotti sono le erbe. Infatti proprio per questo si contraddistinguono come prodotti naturali e con un’azione benefica sul nostro organismo. A questi possono essere aggiunti anche gli integratori alimentari che troverete sempre qui. Servono principalmente per dare un supporto al fabbisogno vitaminico per quelle persone che seguono una dieta alimentare. I farmaci da banco che vi proponiamo vi aiutano a perdere peso agendo su diversi fronti. Agiscono sul metabolismo. Aumentando la temperatura del corpo o aumentando l’attività tiroidea, sono consumate più calorie e la perdita di peso è assicurata. Azione sugli alimenti a base di grassi o zuccheri. Una volta ingeriti, questi farmaci riescono ad assorbire i grassi e gli zuccheri che sono contenuti nei cibi che mangiate. Riduzione del senso di fame. Con la somministrazione di questi farmaci, specie quelli a base di fibre, si agisce direttamente sul sistema nervoso riducendo il senso di fame. Le erbe e le sostanze principali si gonfiano nello stomaco e vi faranno sentire sazi. Eliminazione liquidi in eccesso. I farmaci con effetto lassativo riescono a far aumentare il ricambio dei liquidi e ad eliminare quelli in eccesso. Noi vi consigliamo di procedere con l’assunzione dei farmaci dimagranti sempre dopo aver consultato il parere di un medico specialista.
1. Non saltare mai pasti, anzi frammenta più che puoi la dieta. Una ricca colazione, associata a un paio di spuntini leggeri mattutini, come frutta e verdure crude, ti permetteranno di gestire agevolmente la prima parte della giornata. Nel pomeriggio prova ad usare frutta secca come spuntino e tisane o tè verde, potrai così controllare l’appetito accelerando il metabolismo;
Alcuni suggerimenti della dott.ssa Feig, possono aiutarci nel lungo termine. Alla CNN spiega: "La mia migliore raccomandazione per i pazienti, basata su questa ricerca, è quella di cercare di mantenere l'alimentazione giornaliera abbastanza costante - e suggerisce - Le azioni come pianificare in anticipo, preparando il cibo per tutta la settimana la domenica, e ridurre la frequenza dei pasti al ristorante, possono aiutare in questo, in quanto riducono la possibilità di prendere decisioni impulsive su cosa mangiare. Costruire l'abitudine di mangiare sano e coerente può aiutare i pazienti a ridurre le oscillazioni di peso e a perdere peso in modo più costante, anche se ad un ritmo più lento".

Per un anno i pazienti hanno partecipato ad un programma dimagrante che li ha indirizzati sulla dieta da seguire e sull'esercizio fisico da svolgere. Dall'inizio del programma, il loro peso è stato monitorato, misurato e analizzato settimanalmente. I pazienti hanno anche partecipato a delle riunioni di valutazione dopo 6, 12 e 24 mesi. I ricercatori hanno scoperto che le oscillazioni (diminuzione e aumenti repentini) di peso eventualmente registrate nelle prime 6-12 settimane del programma, sono determinanti per prevedere il successo o meno del programma alla fine dei 12 mesi e per mantenere il peso raggiunto anche a distanza di 24 mesi. In altre parole fin da subito chi registrava l'effetto yo-yo era destinato all'insuccesso, chi registrava una perdita di peso costante nelle prime 6-12 settimane sarebbe riuscito nell'intento finale.


Per definire la composizione corporea il peso di per sé non significa nulla, così come il BMI; può essere utile per farsi un idea indicativa se parliamo di persone sedentarie, ma quello che conta veramente sono le percentuali di massa grassa e massa magra. Un buona idea sarebbe quella di iniziare a misurare le varie circonferenze, e ancora meglio comprarsi un plicometro. Sene trovano anche a pochi euro, la precisione non è delle migliori ma a noi non interessa in questo momento, l’importante è tener conto delle variazioni. Quindi per tener sotto controllo le variazioni della composizione corporea: peso, circonferenze, pliche e foto.

Ipertiroidismo – Una delle principali conseguenze dell’ipertiroidismo è la perdita di peso (anche se non i tutti i soggetti affetti da ipertiroidismo si registra calo ponderale); le principali cause di ipertiroidismo sono il morbo Basedow, il gozzo nodulare tossico e l’adenoma tossico di Plummer; più raramente l’ipertiroidismo può essere dovuto ad adenoma ipofisario TSH secernente, carcinomi tiroidei, mola idatiforme, resistenza ipofisaria agli ormoni tiroidei, somministrazione esogena di ormoni tiroidei, struma ovarii, tiroidite di Hashimoto e tiroidite post-partum.
Non saltare i pasti. Fare una sana colazione accelera il metabolismo a riposo nella prima parte della giornata, mantiene alti i livelli di energia e può aiutarti a resistere alla tentazione di mangiare snack ipercalorici durante il resto del giorno. Programma di mangiare un piccolo spuntino o un pasto ogni due-quattro ore per mantenere sempre attivo il metabolismo. Mangiare regolarmente mantiene anche la glicemia stabile e riduce i malsani picchi calorici o le deviazioni dalla tua programmazione alimentare.
Malassorbimento – Con malassorbimento si fa riferimento a un’alterazione dell’assorbimento delle sostanze nutritive da parte del piccolo intestino; le cause di malassorbimento sono molteplici e la sintomatologia è piuttosto varia, ma la perdita di peso è quasi sempre presente. Fra le principali patologie causa di malassorbimento vanno citate la celiachia e la fibrosi cistica. Vanno ricordate poi alcune intolleranze fra cui quella al lattosio, al fruttosio e al saccarosio.
Informandomi di più come funziona il corpo umano, ma sopratutto quello di un donna. Quando si fa esercizio fisico la fame aumenta di botto. Le voglie si moltiplicano molto di più per le donne al confronto agli uomini. Non potevo crederci, ecco perché gli uomini vanno in palestra e gli piace mentre quando lo fa una donna torna a casa con una fame che ci mangeremmo di tutto.
Diversi tipi di tumore, come pure un'ulcera a livello dello stomaco o dell'intestino, possono causare infiammazioni o problemi di malassorbimento che portano ad un dimagrimento improvviso. «Quando un paziente viene da me lamentando un'inspiegabile perdita di peso, la prima cosa che faccio è controllare stomaco, colon e intestino alla ricerca di un possibile cancro o di un'infiammazione – ammette la dottoressa Wakim-Fleming – dopo di che cerco anche eventuali tumori nell'esofago, che possono rendere difficoltosa la digestione».
L'importanza dell'alimentazione come arma preventiva nelle più comuni patologie è ormai un dato riconosciuto, tuttavia ancora c'è molto da imparare e spesso ci si fa fuorviare dalle mode del tutto e subito. Scopriamo il lato più affascinante e giocoso del cibo ma non abusiamo di esso e ricordiamoci, in qualsiasi periodo dell'anno, di rispettare il corpo e curarlo al meglio, in modo da non avere mai bisogno di drasticità tali da compromettere il nostro equilibrio sia interiore che sociale.

La guida definitiva per perdere peso


La preparazione di questo dissetante succo è molto veloce e prevede l’utilizzo di una fetta di anguria fresca, il succo di mezzo e una tazza di fragole. La prima cosa da fare è frullare l’anguria con le fragole, poi basta aggiungere il succo di limone, mescolare e la bibita è pronta. E’ importante sapere che non è necessario eliminare dall’anguria tutti i suoi semini, nel caso in cui ne rimangono alcuni possono essere tranquillamente bevuti insieme al succo. Nel caso in cui la bevanda risulti troppo cremosa è possibile aggiungere altro succo di limone. L’anguria è un frutto ideale per diminuire il dolore dei muscoli che si avverte dopo un allenamento e per rendere più facili i tempi di recupero post attività fisica.

Ma prima che ti spieghi meglio questo trattamento, lascia che ti dica perché non sei riuscito finora ad avere successo nel tuo obiettivo di perdere peso, nonostante tutti i tuoi seri e convinti sforzi. Gli studi indicano che l’obesità è dovuta al “gene che comporta l’accumulo di grasso” e quindi, se l’effetto del gene non viene annullato, non ci può essere una perdita di peso permanente… indipendentemente da quanto ci provi, e c’è un motivo!
Scienza e Conoscenza è la rivista ufficiale del Gruppo Editoriale Macro. È un trimestrale che parla di medicina integrata, medicina non convenzionale, scienze di frontiera, coscienza e consapevolezza, e che si avvale di un comitato scientifico di medici, ricercatori, scienziati e giornalisti.Operano in redazione: Marianna Gualazzi, Romina... Leggi la biografia

C’è una differenza sostanziale tra una dieta drastica, temporanea e parecchio estrema dal punto di vista alimentare ed una dieta che tenda a cambiare le proprie abitudini: la prima ha un obiettivo a breve termine, il secondo è invece un sano cambiamento del proprio stile di vita. È sempre bene consultare un nutrizionista prima di intraprendere una dieta; le guide di GreenStyle, tuttavia, ti saranno utili per scoprire le peculiarità di ciascun tipo di alimentazione, i principi che vi sono dietro, i cibi permessi e quelli vietati, oltre che un menu d’esempio.
Non saltare i pasti. Molti ritengono che saltare un pasto li aiuti a dimagrire. La ricerca ha tuttavia scoperto che coloro che assumono almeno 3 pasti al giorno perdono più peso di coloro che non lo fanno. Saltando i pasti, costringi il corpo a scomporre i tessuti muscolari e a interrompere l'eliminazione dei grassi. I muscoli bruciano un numero di calorie superiore rispetto agli altri tessuti, pertanto quando rinunci a un pasto non fai che ostacolare il raggiungimento del tuo obiettivo[9].
Per dimagrire velocemente è necessario bere tanta acqua, anche 3 o 4 litri al giorno, questo perché il nostro corpo è fatto prevalentemente di acqua e perché bere tanta acqua aiuta a contrastare la ritenzione idrica. Molte volte ci sembriamo più grassi di quello che in realtà siamo, questo perché nei nostri tessuti rimane una notevole quantità di acqua che ci fa apparire più grandi e grassi. Sarebbe naturale pensare di bere meno per contrastare questo fenomeno, ma in realtà è esattamente l’opposto. Per combattere la ritenzione idrica ed apparire più snelli è necessario bere tantissima acqua.
Sottoponiti a un'irrigazione del colon. Alcuni centri termali offrono questo tipo di trattamento, che consiste in un lavaggio fisico del colon con grandi quantità di acqua per rimuovere l'accumulo fecale. Questo processo può aiutare alcune persone che soffrono di gonfiore, gas intestinale, costipazione e in alcuni soggetti è in grado di stimolare la perdita di peso. Tuttavia, alcuni professionisti affermano che questi lavaggi possono essere dannosi se vengono eseguiti in modo non corretto o per il solo scopo di dimagrire. Consulta un medico prima di prendere in considerazione questo trattamento.
In sostanza questo piano alimentare vuole agire, velocemente, su quelle disfunzioni che ostacolano il dimagrimento ovvero, infiammazione, un problema che riguarda la reazione iniziale dell’organismo; disfunzione digestiva, ovvero la capacià dell’organismo di digerire gli alimenti; squilibrio ormonale, che riguarda l’equilibro del corpo tra la produzione e la biositesi ormonale.
* Il sintomo - Perdita di peso - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Perdita di peso può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.
Due litri al giorno di acqua di rubinetto o in bottiglia assicurano al corpo il ricambio idrico e facilitano il mantenimento o la conquista della forma. Zero calorie: l’acqua aiuta la regolarità intestinale e funge da potenziatore di un regime alimentare dimagrante. Per chi ama le bollicine non c’è problema: «Alternate la liscia alla frizzante - consiglia Daniela Lucini, responsabile della sezione di medicina dell’esercizio e patologie funzionali dell’ospedale Humanitas di Milano -. Quest’ultima può essere causa di un lievissimo gonfiore che sparisce in pochi minuti. Chi teme un effetto del genere può optare per la leggermente e naturalmente frizzante, più gradita al palato».
Nelle donne i chili sono principalmente nei fianchi, glutei e cosce. I motivi sono ormonali e genetici e sono accompagnati in determinati momenti del ciclo di una ritenzione d' acqua. Oggi forniamo cinque suggerimenti e trucchi per combattere questi grassi che vengono messi in un luogo più adeguati. Dimagrire in quelle parti, sempre difficili da rimuovere (le maniglie del amore).

Questo perché quando il corpo lavora con i pesi ed a corpo libero inizia a consumare acqua e le energie fornite dai carboidrati assunti prima dell’allenamento. Quando andrete a fare attività aerobica il corpo avrà già usato le energie disponibili, perciò andrà a bruciare le riserve di grasso molto più efficientemente, mentre se fatta all’inizio l’attività aerobica brucia prevalentemente acqua e poco più per i primi 30 minuti.

Evita le diete, le pillole dimagranti e i piani dietetici "rapidi" che limitano pesantemente le calorie o i gruppi di alimenti. Le diete e le tecniche per una rapida perdita di peso non sono sempre efficaci, alcune possono essere addirittura pericolose. Le pillole, le polverine e i programmi dietetici che prevedono un'estrema restrizione calorica, l'esclusione totale d'interi gruppi di alimenti o l'eccessivo esercizio fisico possono essere molto pericolosi per la salute. Le pillole e gli integratori non sono controllati dal Ministero della Sanità e non sempre sono sicuri. Se non hai una motivazione di salute per evitare un particolare tipo di cibo, sappi che una dieta equilibrata e varia è essenziale per una graduale perdita di peso. I prodotti e i piani dietetici restrittivi possono causare deficit di nutrienti, danni all'organismo, colesterolo alto e molti altri problemi di salute.
Il glucomannano non è una vera e propria erba, bensì una fibra solubile ricavata da una pianta originaria del Giappone: il Konjac. Numerosi studi condotti sul glucomannano suggeriscono che può ridurre notevolmente l’appetito. Ma non solo. È anche un potente agente di riduzione del colesterolo e dei trigliceridi. Alcune persone potrebbero tuttavia non tollerare le fibre di tale alimento. In questo caso può essere sostituito altrettanto bene con i semi di psillo, dalle analoghe virtù.
Ecco perché il mero calcolo delle calorie non è significativo. Possiamo ingerire poche calorie, ma se il nostro metabolismo è pigro queste verranno accumulate sotto forma di grassi. Al contrario, se abbiamo un metabolismo veloce, potremo assumere più calorie senza paura, perché sapremo che verranno utilizzate dal nostro organismo e trasformate in energia.
La corsa è un allenamento completo, ma altre attività possono anche aiutare a perdere peso in modo sano. Mi sono data alla ricerca di varie alternative alla jogging perché io davvero non amo correre. Chi corre deve amarlo, ma al mio caso non entra tra le mie attività fisiche preferite. Nemmeno a scuola amavo correre, anzi le corte distanze andavano mene. Fare quei 100m senza problemi, ma correre costantemente più di un chilometro una tortura in terrena. Vedremo in seguito le alternative semplici per iniziare a muoversi. 
Senza impegnarti in una dieta iperproteica molto rigida, che potrebbe appesantire l’attività dei reni, puoi provare aggiungendo alcune proteine extra ai tuoi pasti. Provai una settimana aumentando gradualmente le proteine nel tuo menu.  Infatti, se hai una malattia al fegato o ai reni  e prevedi di aggiungere un numero sostenuto di proteine alla tua dieta consulta prima il medico.
Sei stanco di portare in giro quei chili in più? Il modo migliore per perdere peso e mantenere la linea è quello di creare un piano alimentare a basso contenuto calorico da seguire costantemente nel tempo. Se invece vuoi solo perdere qualche chilo velocemente, puoi trovare un'infinità di consigli e tecniche da adottare per cercare di raggiungere i tuoi obiettivi anche nel breve termine. Continua a leggere per saperne di più.
Ma prima che ti spieghi meglio questo trattamento, lascia che ti dica perché non sei riuscito finora ad avere successo nel tuo obiettivo di perdere peso, nonostante tutti i tuoi seri e convinti sforzi. Gli studi indicano che l’obesità è dovuta al “gene che comporta l’accumulo di grasso” e quindi, se l’effetto del gene non viene annullato, non ci può essere una perdita di peso permanente… indipendentemente da quanto ci provi, e c’è un motivo!
Recati in una sauna. Le saune possono farti perdere anche mezzo litro di sudore in un quarto d'ora. Sappi comunque che anche in questo caso, come per la maggior parte dei trattamenti rapidi che causano diversi tipi di escrezione, si tratta solo di un modo per eliminare il peso dei fluidi dell'organismo, e dà la sensazione di dimagrire per un giorno o due. Non è un metodo permanente per perdere massa grassa. Assicurati di bere un paio di bicchieri di acqua dopo essere stato in una sauna, per ridurre il rischio di disidratazione.
×