Qualsiasi intervento dietetico, è nullo senza assumere l’opportuna quantità di acqua. Il trasporto dei nutrienti all’interno dei tessuti, l’utilizzo degli stessi nonché la trasformazione in energia è possibile solo grazie all’acqua. Inoltre, l’assunzione giornaliera di acqua, per almeno due litri, ti permetterà di drenare i liquidi in eccesso e mantenerti idratata.

Cosa significa perdita di peso?


Ovviamente ciò non può essere applicato a certi alimenti, come ad esempio quelli per la prima colazione. Tuttavia, anche in tal caso, è possibile migliorare il proprio stile alimentare prediligendo i cibi più IDRATATI rispetto a quelli secchi. NO alle fette biscottate e ai biscotti (in particolar modo evitare quelli dolci e da farina bianca). SI al pane integrale e ai cereali con fibre che, pur essendo secchi, accompagnati al latte (magro o parzialmente scremato), entrano a far parte di un alimento ricchissimo d'acqua. La porzione di cereali da prima colazione potrebbe attestarsi intorno ai 30g.

Sei bravo a perdere peso? Ecco un quiz veloce da scoprire


Questo significa capire che lo stress a cui va incontro il nostro corpo quando improvvisamente si trova in restrizione calorica può avere effetto se lo si fa una volta ma non è possibile considerare queste diete lampo come un'ancora di salvezza a cui aggrapparsi quando la prova costume si avvicina ed è molto più semplice e meno stressante resistere a una tentazione oggi, piuttosto che trovarsi in situazioni estreme domani.
Anche se gli esercizi aerobici come la camminata veloce, la corsa e l’andare in bici sono eccellenti per dimagrire velocemente, molte persone tendono a focalizzarsi esclusivamente sull’allenamento cardio e non aggiungono il cosiddetto “resistance training” alla loro routine. Aggiungere il sollevamento pesi alla vostra routine in palestra può aiutarvi a farvi più muscoli e tonificare l’intero corpo.
© 2018 Arnoldo Mondadori Editore Spa - riproduzione riservata - P.IVA 08386600152 - Tutti i servizi sono erogati, agli stessi termini e condizioni, da Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. quale società incorporante di Banzai Media S.r.l. - Chi siamo - Contatti - Privacy - Privacy Policy - Cookie Policy - Disclaimer e Note legali - Mappa del Sito Torna ad inizio articolo: Perdita di peso - Cause e Sintomi - Vai al Sito Mobile

Cerca di riconoscere cosa può stimolarti la fame e imposta una pianificazione conseguente. I fattori scatenanti sono tutte quelle attività che svolgi che ti fanno desiderare di mangiare uno spuntino. Per alcune persone, può essere il momento in cui si mettono sul divano la sera per guardare un film; per altri è lo studio a tarda notte. Se riesci a individuare i tuoi "trigger" puoi agire di conseguenza, riempiendo la tua casa esclusivamente di snack sani o tenendoli comunque sempre a portata di mano.
Mangia cibi ad alto contenuto di proteine e di fibre - Questi alimenti sono perfetti per raggiungere il tuo obiettivo, perché ti sentirai più sazia per tutto il giorno, in modo da evitare di mangiare calorie in eccesso. Una dieta proteica e ricca di fibre aiuta a perdere più peso (ma ti consigliamo di leggere i pro e i contro di una dieta iperproteica).

Perché contemporaneamente è aumentato il peso, e se la matematica non è un opinione la stessa quantità di grasso, calcolata in percentuale su un certo peso, è inferiore rispetto a quella calcolata su un peso maggiore. Gli stessi 9,75 kg di grasso ‘pesano’ in maniera differente su un corpo di 70 kg rispetto ad un corpo di 74 kg e la differenza di questo ‘peso’ è dello 0,45%. Quindi questo dimostra che siamo magri non per forza quando abbiamo poco grasso in valore assoluto (solo 5 kg per esempio), ma quando abbiamo poco grasso in percentuale rispetto al nostro peso. Come si deduce dalla definizione di dimagrimento, è la percentuale di massa grassa che conta, non il peso del tessuto adiposo che ci portiamo dietro.


I servizi messi a disposizione da AIMaC per i malati di cancro sono completamente gratuiti, ma molto onerosi per l'Associazione. Se ogni visitatore del sito facesse anche solo una piccola donazione, la nostra raccolta fondi terminerebbe in pochi giorni permettendoci di continuare a sostenere i malati e i loro familiari lungo il percorso della malattia. 
Anche i kiwi sono alimenti con molto ferro e vitamina C: il ferro aiuta nella costruzione degli enzimi che favoriscono la respirazione delle cellule, mentre la vitamina C è un attivatore dei processi che servono per bruciare le calorie. Il potassio contenuto nei kiwi riduce la ritenzione idrica, mentre le fibre prevengono la stitichezza. La quantità giusta è uno al giorno come spuntino a metà mattina o a merenda. L’abbinamento corretto può essere con riso e cicoria: i kiwi contrastano l’azione astringente del riso, accelerano il metabolismo e purificano i reni e l’intestino.
Si è sempre alla ricerca di un modo per raggiungere uno scopo che in tanti vorrebbero raggiungere: dimagrire velocemente. Il problema però è proprio questo: come dimagrire velocemente? Non è mica facile riuscire a capire come perdere peso in una settimana, le diete sono delle maratone, ma se si vuole provare invece a fare uno sprint si può tentare di fare un tour de force per perdere peso in poco tempo.
Vorremmo tutto e subito, ma quante volte avremmo intrapreso diete drastiche, che inizialmente ci fanno perdere anche parecchio peso, per poi sentirci così stanchi e affamati da non sostenere più un simile regime alimentare? Da qui abbuffate incontrollate ed il presentarsi del tanto temuto effetto yo-yo. I Kg persi torneranno su, come per magia, con gli interessi. Un recente studio americano del Massachusetts General Hospital ci spiega che seguire fin da subito il giusto programma dimagrante [VIDEO], più adatto a noi, che includa il mangiar sano e l'esercizio fisico può realmente aiutarci a dimagrire in maniera definitiva.

Le uova sono perfette per dimagrire perché sono ricche di proteine di qualità che vengono metabolizzate dall’organismo producendo poche scorie azotate, senza quindi far affaticare i reni per smaltirle. La cottura ideale è alla coque poiché meno cuoce, più aiuta a dimagrire. Si possono mangiare fino a 3-4 uova alla settimana se non avete problemi di colesterolo alto. Potete abbinare le uova agli asparagi e al melone, che favorisce la stimolazione della tiroide e la diuresi.


Perdere peso in fretta e con il minimo della fatica è il sogno di tutte noi. Con questi 10 trucchi per dimagrire velocemente potrete sfoggiare una linea invidiabile in poco tempo, senza dover fare troppe rinunce. Dal movimento alla regolarità dei pasti, dalle tisane dimagranti alle strategie di acquisto: scoprite tutti i sistemi più indicati per dimagrire in un batter d'occhio!
La ciliegia è un altro frutto che ha un gran potere anti-infiammatorio ed è quindi ideale per tutti coloro che praticano sport in modo costante o intensivo. Per preparare questa ricetta basta avere a disposizione 150 gr di ciliegie fresche e di stagione, succo di limone ed acqua. La prima cosa da fare è eliminare il nocciolo dalle ciliegie, poi bisogna frullarle e aggiungere il succo di limone e l’acqua in porzione variabile in base al gusto personale.
English: Lose Weight, Español: bajar de peso, Deutsch: Abnehmen, Português: Perder Peso, Nederlands: Afvallen, Français: perdre du poids, Русский: сбросить вес, 中文: 减肥, Čeština: Jak zhubnout, Bahasa Indonesia: Menurunkan Berat Badan, 日本語: ダイエット, ไทย: ลดน้ำหนัก, Tiếng Việt: Giảm Cân, हिन्दी: वज़न कम करें (kaise vajan kam kare), 한국어: 체중 감량하는 법, Türkçe: Nasıl Kilo Verilir
Un altro criterio medico utilizzato per stimare l'idoneità del peso totale (in soggetti adulti normali, non nei bambini e tanto meno negli atleti) è l'indice di massa corporea (BMI). Questo prevede l'inquadramento del paziente all'intero di una delle seguenti categorie (rappresentanti dei range): sottopeso, normopeso e sovrappeso. Se ne evince che, all'interno della stessa categoria, può avvenire una variazione anche piuttosto importante (ad es. 10kg). D'altro canto, in certi anziani, fluttuazioni simili o anche inferiori all'interno del normopeso possono risultare molto più preoccupanti di quanto interpretato dal BMI.

6 fatti strani su perdere peso

×