Questo è testimoniato dal successo delle diete che compaiono sulle riviste, come quella del minestrone, del limone, dell'acqua e così via, che senza avere nessuna base scientifica, riescono a farvi perdere peso in modo molto veloce, almeno per le prime settimane. Si proprio così, all'inizio il vostro corpo è colto di sorpresa dalla dieta estremamente ipocalorica e sbilanciata, quindi riuscite ad ingannarlo diminuendo di peso. Dopo qualche periodo è costretto, per fini di sopravvivenza, ad abituarsi ad un ridotto apporto nutrizionale, quindi adatterà il suo metabolismo a quelle misere calorie. Se volete continuare a ridurre peso dovete semplicemente: "togliere anche quel poco che mangiate".

Come si definisce perdere peso? Perché questa definizione è piuttosto difficile da battere.


Prova una dieta ricca di acqua. Questa prevede di bere circa 1,8 l di acqua fredda, a intervalli regolari, nell'arco di tutta la giornata. Dovresti bere un bicchiere d'acqua prima di ogni pasto per ridurre l'appetito. In questo modo impari a limitare, senza troppo sforzo, le porzioni di cibo che consumi a ogni pasto. Bevendo prima di mangiare, ti sentirai sazio prima, contribuendo in tal modo a introdurre meno calorie.
Un’abitudine che spesso abbiamo durante i pasti è quella di bere molte bevande zuccherate e gassate, questo è un altro punto da sostituire immediatamente! Bere fa bene al nostro organismo, perché ci permette di eliminare più facilmente le scorie presenti nel nostro corpo e rende le nostre feci molto più morbide, aiutandoci nell’evacuazione e migliorerà la nostra digestione. Le bevande zuccherate poi sono una vera e propria bomba calorica per il nostro fisico, ed in questo  momento di ‘lotta al grasso’, sarà molto importante annullarle dalla nostra dieta quotidiana. L’acqua invece sarà il nostro alleato numero uno, e durante la giornata sarà fondamentale assumere circa due litri di liquidi al giorno, dose che andrà aumentata nel periodo estivo, visto anche il superiore numero di liquidi di cui il nostro organismo necessiterà, dovuto alle sudate estive. Ecco un video che vi spiegherà meglio cosa accade bevendo liquidi molto zuccherati

Bere prima di ogni pasto un bicchiere d'acqua – Se ti abitui a bere un bicchiere d'acqua prima di ogni pasto, in questo modo ti sentirai più idratata e più sazia, il che aiuterà a prevenire di mangiare troppo. È dimostrato da studi che le persone che applicano questo trucco sono in grado di ridurre il consumo di 400 calorie ogni giorno, certamente un grande aiuto per perdere peso velocemente.
Assumi un numero di calorie leggermente inferiore a quelle che prevedi di bruciare. L'unico modo certo per perdere peso consiste nel mangiare meno di ciò che consumi. Potrebbe apparire semplicistico, ma si tratta di un processo che richiede impegno e costanza. Ciò significa fare esercizio fisico. Se vuoi dimagrire e mantenerti in salute, devi iniziare a fare movimento. Per iniziare, datti l'obiettivo di allenarti per 30 minuti 3-5 volte a settimana.
Se si va in palestra come andavo io di sera. Tornavo alle 20 - 21h e chi ha voglia di preparasi una cena come si deve. Allora si mangia quello che si trova. Ma quelli di solito sono solo spuntini pieni di grasso che non servono al muscolo stra sfiniti per l'esercizio. Cosi il muscolo non cresce e non consuma nemmeno il grasso in eccesso. E indovina dove si depositava questo peso in eccesso. Nella pancia e maniglie del amore. Quanto amore avevano le mie maniglie del amore. Ma durante la giornata non mangiavo molto --- pensavo.
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione tramite l’accesso a qualunque elemento sovrastante o chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie.
Un altro criterio medico utilizzato per stimare l'idoneità del peso totale (in soggetti adulti normali, non nei bambini e tanto meno negli atleti) è l'indice di massa corporea (BMI). Questo prevede l'inquadramento del paziente all'intero di una delle seguenti categorie (rappresentanti dei range): sottopeso, normopeso e sovrappeso. Se ne evince che, all'interno della stessa categoria, può avvenire una variazione anche piuttosto importante (ad es. 10kg). D'altro canto, in certi anziani, fluttuazioni simili o anche inferiori all'interno del normopeso possono risultare molto più preoccupanti di quanto interpretato dal BMI.

6 fatti strani su perdere peso

×