Oltre a essere uno degli errori che impediscono di perdere peso, bere alcol altera la capacità di risposta, causa disturbi del sonno e provoca danni cerebrali irreparabili. Per tutto quanto detto finora, se desiderate ritrovare la linea, dovete eliminare o almeno ridurre l’assunzione di bevande alcoliche. In caso contrario, anche se fate sport e vi alimentate correttamente, non otterrete i risultati desiderati e vi sentirete solo frustrati.

Sei stanco di portare in giro quei chili in più? Il modo migliore per perdere peso e mantenere la linea è quello di creare un piano alimentare a basso contenuto calorico da seguire costantemente nel tempo. Se invece vuoi solo perdere qualche chilo velocemente, puoi trovare un'infinità di consigli e tecniche da adottare per cercare di raggiungere i tuoi obiettivi anche nel breve termine. Continua a leggere per saperne di più.


Bypass gastrico “Roux en Y”. Il chirurgo usa i punti di sutura per creare una piccola sacca all’interno dello stomaco: in questo modo il paziente si sentirà sazio prima del normale. La sacca viene attaccata alla parte intermedia dell’intestino tenue, quindi il cibo bypassa la parte superiore dell’intestino tenue e lo stomaco, facendo diminuire la quantità di calorie e sostanze nutritive assorbite dall’organismo.
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Uno dei rimedi per accelerare il metabolismo è senza dubbio scegliere una corretta alimentazione. La giusta dieta infatti, è il primo passo per velocizzare il metabolismo in modo naturale. Ma quali sono le regole da seguire a tavola? Con piccoli accorgimenti, potrete aggiustare il vostro regime alimentare e scegliere i giusti cibi che vi aiuteranno ad accelerare il metabolismo più facilmente, permettendovi di dimagrire più in fretta.
La perdita di peso involontaria generalmente si sviluppa nel corso di settimane o mesi. Può essere un segno di un disturbo fisico o mentale significativo ed è associato ad un aumento del rischio di mortalità. Il disturbo causale può essere evidente (p.es., diarrea cronica dovuta a sindrome da malassorbimento) o occulto (p.es., un tumore non diagnosticato). Questa trattazione si concentra su pazienti che si presentano per la perdita di peso, piuttosto che quelli che perdono peso come conseguenza più o meno attesa di una malattia cronica nota (p.es., cancro metastatico, broncopneumopatia cronica ostruttiva allo stadio terminale).

6 suggerimenti per perdere peso successo


Vanno controllati i parametri vitali alla ricerca di febbre, tachicardia, tachipnea e ipotensione. Si misura il peso e viene calcolato l'indice di massa corporea (IMC) ( Obesità : Diagnosi). Lo spessore delle pliche cutanee dei tricipiti e la circonferenza del braccio possono essere misurati per stimare la massa magra ( Panoramica sull'iponutrizione : Esame obiettivo). L'indice di massa corporea e la stima della massa magra sono utili soprattutto per rilevare una tendenza nelle visite di follow-up.
La massa grassa include il grasso essenziale, quello di cui il corpo non può fare a meno per sopravvivere, e il grasso di deposito, quello che il corpo accumula, in parte per proteggersi dall’ambiente esterno e in parte perché, specialmente in soggetti sani, l’introito calorico supera il dispendio energetico. Il grasso di deposito a sua volta può essere suddiviso in viscerale, muscolare e sottocutaneo. Il grasso viscerale è quello che da un lato protegge gli organi interni da eventuali traumi della cavità toracica e addominale ma, dall’altro, l’eccesso è correlato all’insorgenza di malattie cardio-vascolari e metaboliche. Il grasso muscolare è quello che si accumula dentro il muscolo per mancanza di adeguata attività fisica, mentre il grasso sottocutaneo può essere a sua volta suddiviso in tessuto adiposo di superficie (SAT) e profondo (DAT). Il primo protegge dagli sbalzi termici mentre il secondo è strettamente correlato, come significato metabolico, al grasso viscerale ed è altrettanto dannoso.
Traendo le conclusioni, vi troverete dopo un anno e anche più (questi sbagli in giovane età vengono assorbiti da un corpo in grado di sostenere tutti gli "orrori" che gli imponete, ma che, prima o poi, vi presenterà il conto) a possedere un'elevata percentuale di grasso e a mangiare come delle formichine e qualsiasi alimento aggiungiate, anche il più sano, vi farà ingrassare.
Se ti piace il pane o riso, la mattina ed il mezzogiorno sono i tempi appropriati per mangiarli, ma si dovrebbero ridurre le porzioni a metà. Preferibilmente scegliere alimenti con un indice glicemico basso, dando priorità ai cereali integrali. E certo eliminare il parmigiano. Preferibilmente si dovrebbe consumare frutta e verdura, cruda o cotta durante i pasti o fuori di esse. Per quanto riguarda i grassi, salse, cibi fritti e cibi grassi dovrebbero essere evitati. Pesci grassi, oli vegetali forniscono buoni grassi essenziali in quantità moderata.
Prendersi il tempo di studiare e programmare il proprio piano unico e specifico. Programma tu stesso il piano. forse ci vorranno giorni a studiarlo. Ma nel farlo vedrai cosa si deve realmente fare per vedere una dieta che da risultati.​ Poi man mano si aggiungono le nuove scoperte al piano. Se e una scelta duratura di avere un corpo ideale per te allora il piano sara duraturo e si adatterà costantemente. Aggiungendo alimenti e ricette che prima non pensavi possibili.
La preparazione di questo dissetante succo è molto veloce e prevede l’utilizzo di una fetta di anguria fresca, il succo di mezzo e una tazza di fragole. La prima cosa da fare è frullare l’anguria con le fragole, poi basta aggiungere il succo di limone, mescolare e la bibita è pronta. E’ importante sapere che non è necessario eliminare dall’anguria tutti i suoi semini, nel caso in cui ne rimangono alcuni possono essere tranquillamente bevuti insieme al succo. Nel caso in cui la bevanda risulti troppo cremosa è possibile aggiungere altro succo di limone. L’anguria è un frutto ideale per diminuire il dolore dei muscoli che si avverte dopo un allenamento e per rendere più facili i tempi di recupero post attività fisica.
Per dimagrire è necessario evitare il consumo di qualsiasi forma di grasso: I grassi, come le proteine e i carboidrati, sono nutrienti essenziali che devono far parte di qualsiasi dieta, il limite è invece solo relativo alle quantità e alla scelta, che deve privilegiare acidi grassi sani (principalmente contenuti nel pesce azzurro e nei prodotti di origine vegetale, come noci e olio d’oliva). Vanno tuttavia evitati eccessi, in quanto l’apporto calorico a parità di quantità è decisamente superiore a carboidrati e proteine.

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica; si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer»

Ovviamente ciò non può essere applicato a certi alimenti, come ad esempio quelli per la prima colazione. Tuttavia, anche in tal caso, è possibile migliorare il proprio stile alimentare prediligendo i cibi più IDRATATI rispetto a quelli secchi. NO alle fette biscottate e ai biscotti (in particolar modo evitare quelli dolci e da farina bianca). SI al pane integrale e ai cereali con fibre che, pur essendo secchi, accompagnati al latte (magro o parzialmente scremato), entrano a far parte di un alimento ricchissimo d'acqua. La porzione di cereali da prima colazione potrebbe attestarsi intorno ai 30g.

Sei bravo a perdere peso? Ecco un quiz veloce da scoprire


Metti in atto la dieta crudista. Se non ti piace la carne e sei stanco di cucinare, questa è proprio adatta per te. La dieta crudista è basata interamente sui cibi che non sono stati cotti. Puoi perdere peso consumando un sacco di verdure fresche e frutta. Anche il latte di cocco, la frutta a guscio, i semi e altri cibi crudi sono permessi in questa dieta.
Questo è il motivo per il quale quando sei a dieta, ti ritrovi a essere perennemente affamato! Ti è mai successo? Credo proprio di si... Inconsciamente ti ritrovi ad affrontare uno stato di perenne infelicità (intesa come conflitto) perché non puoi mangiare quando vuoi; quando invece arriva il “pasto”, continui a essere infelice perché ne devi mangiare poco.
La percentuale dei soggetti interessati dal problema cresce all’aumentare dell’età, complice probabilmente una maggior sedentarietà, e tendenzialmente è un problema che affligge in modo maggiore gli uomini rispetto alle donne (sono in sovrappeso il 44% degli uomini contro il 27,3% delle donne, sono obesi il 10,8% degli uomini contro il 9% delle donne).

La perdita di peso involontaria generalmente si sviluppa nel corso di settimane o mesi. Può essere un segno di un disturbo fisico o mentale significativo ed è associato ad un aumento del rischio di mortalità. Il disturbo causale può essere evidente (p.es., diarrea cronica dovuta a sindrome da malassorbimento) o occulto (p.es., un tumore non diagnosticato). Questa trattazione si concentra su pazienti che si presentano per la perdita di peso, piuttosto che quelli che perdono peso come conseguenza più o meno attesa di una malattia cronica nota (p.es., cancro metastatico, broncopneumopatia cronica ostruttiva allo stadio terminale).

6 suggerimenti per perdere peso successo


Intentional weight loss is the loss of total body mass as a result of efforts to improve fitness and health, or to change appearance through slimming. Weight loss in individuals who are overweight or obese can reduce health risks,[1] increase fitness,[2] and may delay the onset of diabetes.[1] It could reduce pain and increase movement in people with osteoarthritis of the knee.[2] Weight loss can lead to a reduction in hypertension (high blood pressure), however whether this reduces hypertension-related harm is unclear.[1][not in citation given]
I risultati mostrano che le donne che hanno seguito la dieta affermavano più frequentemente di rilevare la riduzione o addirittura la scomparsa dei sintomi vasomotori (Odd Ratio, o OR, pari a 1,14) rispetto al gruppo di controllo. Inoltre, più donne che perdevano almeno 4,5 kg nel primo anno di trattamento, o che perdevano almeno il 10% del peso iniziale, dichiaravano di avere eliminato le vampate di calore, rispetto a coloro che avevano mantenuto il proprio peso (OR=1,23). Tuttavia la scomparsa di fenomeni vasomotori moderati o gravi si verificava solo in caso di calo ponderale elevato (circa 10 kg).
In questa dieta i cibi vanno cucinati in modo semplice evitando di eccedere con i condimenti; sono altresì previsti un cucchiaio di olio d'oliva, il consumo di latte e caffè senza zucchero e in alcune giorni piccole dosi di burro (50 grammi). In questo regime dietetico è possibile mangiare la pasta ma deve essere condita in modo semplice; carni bianche; tonno al naturale ecc.
Prima e dopo lo sport – Ciò che si fa oltre la dieta e la corsa assume particolare importanza. La quantità di calorie bruciate giornalmente si divide in tre componenti: le calorie necessarie per il metabolismo basale (quelle necessarie per mantenere le funzionalità del corpo), in percentuale dal 60 al 75%, quelle perse per effetto dell’attività fisica compiuta (allenamento, ma anche attività quotidiane come lavare la macchina o il cane), in percentuale dal 20 al 30%, e infine le calorie necessarie per la digestione del cibo e la sua trasformazione in energia (dal 5 al 10%). Per dimagrire occorre bruciare più calorie in tutte e tre le componenti. Esistono quindi degli errori da evitare e accorgimenti da adottare per raggiungere lo scopo. Nel già citato articolo su sport e dimagramento abbiamo stabilito che:
Se la dieta del Supermetabolismo, ideata sempre da Haylie Pomroy, si basava su alimenti scelti in base al loro contenuto di micronutrienti o al loro indice glicemico per riabilitare un metabolismo sopito in 28 giorni, la Dieta Turbo prevede una combinazione di cibi, erbe, infusi e spezie individuati per il loro indice termogenico in grado di trasformare il cibo in energia.

Trova un tipo di esercizio fisico che ti piaccia – purché non sia un'incombenza. Non privarti di nulla, semplicemente controllati. Bevi il tè verde dolcificato con il miele per accelerare il metabolismo. Mangia lentamente e con tranquillità, masticando e assaporando ogni boccone. Dopo i pasti, lavati i denti o metti in bocca una gomma da masticare per evitare di voler mangiare ancora.
Mangiare lentamente è un altro dei consigli d’oro che vengono dati dai dietologi e dai nutrizionisti. Questo perché la sensazione di sazietà, importantissima per chi sta seguendo una dieta e vuole cercare di limitare ciò che mangia abitualmente, non viene registrata immediatamente dal nostro corpo: se mangiate con calma, il livello necessario di sazietà si può raggiungere al momento opportuno e non avrete così subito di nuovo fame.

Spossatezza cronica, inspiegabile perdita di peso, dolore persistente, rigonfiamento sottocutaneo, cambiamento dei nei, febbre prolungata. Sono sintomi comuni a diverse malattie che però non vanno sottovalutati. A spiegarlo è l'American Cancer Society, che mette in guardia dalla persistenza nel tempo di disturbi che potrebbero segnalare la presenza di un tumore. Senza creare allarmismi e lungi dal confonderli con una diagnosi, imparare a conoscere i messaggi che il corpo ci manda è importante, in nome della prevenzione.
Social conditions such as poverty, social isolation and inability to get or prepare preferred foods can cause unintentional weight loss, and this may be particularly common in older people.[43] Nutrient intake can also be affected by culture, family and belief systems.[28] Ill-fitting dentures and other dental or oral health problems can also affect adequacy of nutrition.[28]
Per fortuna, però, ci sono alcune buone notizie: la maggior parte della frutta è povera di calorie, ad esempio una mela di piccole dimensioni apporta circa 50 calorie. Per assumere 800 calorie, quindi, dovreste mangiare circa 16 mele! Ecco perché le diete dimagranti non impongono restrizioni sulle quantità di frutta e verdura: questi alimenti, infatti, contengono molte vitamine e fibre, e pochissime calorie.
Segui la dieta mediterranea. Sebbene nessuna dieta abbia dimostrato di essere efficace veramente, quella mediterranea può dare davvero dei risultati. Si basa su ingredienti tradizionali e tecniche di cucina dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo. La ricerca ha dimostrato che le persone che seguono questa dieta hanno un ridotto rischio di malattie cardiache; inoltre è un tipo di alimentazione che aiuta a perdere peso e apparire magri e in forma. Cerca di mangiare principalmente i seguenti alimenti (ed elimina il pane, i prodotti lattiero-caseari e tutti i cibi trasformati):

La mia più grande lezione di peso

×