Ho iniziato a prendere Capsired 3 mesi fa e pensavo che sarebbe stato “solo un altro fantastico prodotto per la perdita di peso”. Onestamente, non mi aspettavo risultati sensazionali circa la perdita di peso, pensavo che avrei avuto dell’energia in più grazie al prodotto. Quando ho iniziato a prendere Capsired, pesavo 78 chili, e ora la bilancia segna 67!!! Ma ero anche fisicamente attiva. È sempre un qualcosa di più.
Le pillole per la perdita di peso Capsired sono il risultato di migliaia di ore di ricerca nel nostro laboratorio completamente equipaggiato e di centinaia di prove cliniche di successo. Capsired contiene una combinazione di ingredienti naturali e sicuri che tengono sotto controllo il gene responsabile dell’accumulo di grassi, trasformano il grasso in calore ed energia e favoriscono una perdita di peso a lungo termine.
Il libro in se e' ben fatto e per chi vuole perdere qualche kiletto in eccesso e mantenere la forma raggiunta va bene, davvero benissimo!!! Si parla sempre di mangiar sano, di evitare i cibi spazzatura, di saper accostare determinati cibi, di fare un minimo di movimento...e allora questo libro vi aiuterà con qualche consiglio corretto e aiutandovi passo dopo passo!
Chiaramente questi cibi vanno conditi con un poco di olio extravergine di oliva senza aggiungere sale, e soprattutto vanno usati con intelligenza. Ad esempio mangiate la frutta al mattino a colazione o durante le merende di metà mattinata e di metà pomeriggio. La frutta è ricca di vitamine e sali minerali ed inoltre contiene degli zuccheri naturali a lenta cessione, che aiutano ad avere energia disponibile per molto tempo. A colazione è meglio optare per dei cereali integrali, magari due fette biscottate integrali con un po’ di marmellata biologica con poco zucchero, della frutta secca come noci e mandorle, un buon bicchiere di latte di soia, un frullato di frutta fresca o uno yogurt magro.
Per perdere peso è necessario rinunciare a tutti i cibi buoni: Non è necessario dire addio a tutti gli alimenti più sfiziosi durante la dieta, perchè piccole quantità occasionali di cibo calorico possono rientrare in un piano alimentare adatto a dimagrire; l’obiettivo deve essere sempre quello di mangiare per un totale di calorie inferiore a quelle consumate giornalmente, fatto salvo questo principio piccole sostituzioni occasionali con scelte meno sane.
Prova una dieta ricca di acqua. Questa prevede di bere circa 1,8 l di acqua fredda, a intervalli regolari, nell'arco di tutta la giornata. Dovresti bere un bicchiere d'acqua prima di ogni pasto per ridurre l'appetito. In questo modo impari a limitare, senza troppo sforzo, le porzioni di cibo che consumi a ogni pasto. Bevendo prima di mangiare, ti sentirai sazio prima, contribuendo in tal modo a introdurre meno calorie.
In diversi casi la perdita di peso, infatti, è uno dei molteplici segni che possono essere associati a una patologia più o meno grave. Nella gran parte di questi casi la riduzione del peso corporeo è associata a inappetenza (perdita dell’appetito), ma non mancano situazioni nelle quali il soggetto perde peso pur avendo un appetito maggiore del solito.
La corsa è uno sport che non richiede molti strumenti: bastano un paio di buone scarpe da corsa, un po’ di impegno e costanza e il gioco è fatto. È importante rispettare il tempo di corsa per dimagrire velocemente: deve essere sempre superiore ai 20 minuti per avere i primi effetti dimagranti, anche se l’ideale sarebbe correre almeno 30-40 minuti per 3 volte a settimana.
Basta seguire un alimentazione ipercalorica e non praticare nessuna attività che richieda una adattamento ipertrofico da parte del corpo. Insomma il classico caso di un sedentario che eccede con le calorie. Al contrario se il soggetto praticasse una qualche forma di allenamento con sovraccarichi costruirebbe massa muscolare. Le diete ipercaloriche sono utilizzatissime, in quanto massimizzano l’anabolismo. Quindi se vedete un culturista che magari si mangia una pizza e li dite che lui essendo uno sportivo non dovrebbe sgarrare ecc ecc, in realtà (se non si trova nel periodo pre-gara) lui può sgarrare quanto li pare anche perché il fabbisogno calorico mediamente è superiore a quello di un sedentario, siete voi che non velo potete permettere perché non siete “coperti” da nessuna attività fisica. Inutile dire che ci sono fonti migliori di una pizza, tuttavia parliamo a livello di salute; ai fini del risultato a parità di macronutrienti introdotti la differenza è trascurabile se prendiamo i carboidrati dalla pizza piuttosto che dalle patate dolci piuttosto che dal riso integrale.

Se ti accorgi di avere degli effetti collaterali negativi dalla tua dieta o dalla routine di esercizio fisico come vertigini, nausea, debolezza, dolore, capogiri, mal di testa o altri sintomi, interrompi subito il programma e riprendi le tue normali abitudini alimentari o di attività. Se provi un dolore, un disagio grave o i sintomi sono preoccupanti, consulta un medico.
Un’abitudine che spesso abbiamo durante i pasti è quella di bere molte bevande zuccherate e gassate, questo è un altro punto da sostituire immediatamente! Bere fa bene al nostro organismo, perché ci permette di eliminare più facilmente le scorie presenti nel nostro corpo e rende le nostre feci molto più morbide, aiutandoci nell’evacuazione e migliorerà la nostra digestione. Le bevande zuccherate poi sono una vera e propria bomba calorica per il nostro fisico, ed in questo  momento di ‘lotta al grasso’, sarà molto importante annullarle dalla nostra dieta quotidiana. L’acqua invece sarà il nostro alleato numero uno, e durante la giornata sarà fondamentale assumere circa due litri di liquidi al giorno, dose che andrà aumentata nel periodo estivo, visto anche il superiore numero di liquidi di cui il nostro organismo necessiterà, dovuto alle sudate estive. Ecco un video che vi spiegherà meglio cosa accade bevendo liquidi molto zuccherati
Assicurati di riposare abbastanza. Essere adeguatamente riposato ti aiuta a mantenere l'energia sufficiente per tutta la giornata, probabilmente ti impedisce di mangiare troppo e corri meno rischi di farti male durante l'attività fisica. La carenza di sonno in effetti è stata correlata a un'incapacità di perdere grasso, quindi dormire a sufficienza può essere un valido aiuto per dimagrire.
Se vai a correre dopo il corpo richiederà energia. Dopo uno sforzo fisico lo sappiamo tutti che il corpo necessita di energia. E di solito dopo aver fatto una corsa altro che un pasto sano andiamo mangiare. Anzi ci prendiamo la prima cosa che capita sotto mano. Essendo stanchi dopo la corsa lunga e difficile avere voglia di cucinare. Quella fame assurda che ci viene dopo l'esercizio fisico e l'affaticamento non aiutano a perdere peso a via delle nostre abitudini. Anzi lo fanno aumentare.
Qual è il giusto quantitativo di testosterone nel corpo? Il testosterone è un l’ormone umano più comunemente associato alle caratteristiche sessuali maschili. Entrambi i generi producono effettivamente questo ormone, ma qual è la quantità ideale? Un nuovo studio propone un modo per misurare la gamma normale dei livelli di testosterone negli uomini. La quantità giusta di testosterone secondo la scienza Secondo la ricerca, pubblicata sul […]
Il Dr. Chip Lavie, direttore dei laboratori di esercizio del Ochsner Heart and Vascular Institute di New Orleans, ha espresso la stessa riflessione. “Inoltre”, ha detto, “a parte la perdita di peso, l’esercizio ha numerosi effetti benefici”. Secondo Lavie, questi benefici includono una forma fisica migliore (e i risultati sono in genere migliori se l’esercizio è intenso), un rischio ridotto di cardiopatia, una riduzione dello stress e …divertimento.
Mantieni un regime di allenamento stimolante. La varietà è la chiave sia per mantenerti più sano che restare motivato. Se esegui sempre lo stesso esercizio giorno dopo giorno, rischi maggiormente di ferirti. È anche più facile cadere nella noia, rendendo così più difficile trovare la motivazione per continuare ad allenarti. Vai in palestra, usa le macchine, partecipa a un corso di fitness e aggiungi un po' di allenamento di resistenza nella tua routine.
E’ bene precisare che al nostro corpo non fa bene perdere i chili velocemente e dovremmo cercare di seguire una sana alimentazione durante tutto l’anno invece di ricorrere ai ripari all’ultimo momento seguendo delle diete drastiche. Una delle migliori alimentazioni che i nutrizionisti da anni consigliano è la dieta mediterranea che permette facilmente di mantenere il proprio peso forma.
Malattia di Whipple – Nota anche come lipodistrofia intestinale, è una patologia cronica sistemica causata da un batterio, il Tropheryma whippelii. È caratterizzata da una perdita di peso progressiva associata a diversi altri segni e sintomi quali dolori addominali, diarrea, steatorrea, febbre, artralgia, iperpigmentazione cutanea, linfoadenopatia e splenomegalia.
Smetti di bere liquidi zuccherati. Sorseggia acqua, tè, caffè nero o seltz invece delle bevande analcoliche, i succhi energetici, i caffè aromatizzati e i martini. Ridurre le calorie con dei prodotti alternativi può essere molto più facile di quanto si possa pensare. Ad esempio, un caffèlatte al mattino può contenere 500 calorie. Dal momento che mezzo chilo di grasso corporeo (perso o guadagnato) equivale approssimativamente a 3.500 calorie, sostituire quella ricca bevanda con del semplice caffè nero può aiutare a perdere un chilo a settimana.
Informati circa le fasce snellenti. I produttori di alcune fasce dimagranti con componenti minerali affermano che aiutano a dimagrire facendo letteralmente "perdere" centimetri sulla vita, cosce e braccia. Il processo prevede una pulizia, grazie ai minerali presenti, che dovrebbe disintossicare il corpo, aiutare a perdere peso, ridurre la cellulite (il grasso presente sotto la superficie della pelle), oltre a tonificare e rassodare la pelle quasi istantaneamente.

A soffrirne maggiormente i pazienti colpiti da neoplasie dell’apparato gastrointestinale: stomaco, pancreas, fegato e colon-retto. Ma anche i tumori della testa-collo, del polmone e quelli genitourinari (prostata, vescica, reni) hanno dimostrato di essere in grado di compromettere la dieta dei pazienti. E, di conseguenza, il loro stato nutrizionale.

I risultati mostrano che le donne che hanno seguito la dieta affermavano più frequentemente di rilevare la riduzione o addirittura la scomparsa dei sintomi vasomotori (Odd Ratio, o OR, pari a 1,14) rispetto al gruppo di controllo. Inoltre, più donne che perdevano almeno 4,5 kg nel primo anno di trattamento, o che perdevano almeno il 10% del peso iniziale, dichiaravano di avere eliminato le vampate di calore, rispetto a coloro che avevano mantenuto il proprio peso (OR=1,23). Tuttavia la scomparsa di fenomeni vasomotori moderati o gravi si verificava solo in caso di calo ponderale elevato (circa 10 kg).
In questo caso l’attività fisica assume un ruolo fondamentale, aiutando a tenere alto il metabolismo ed a bruciare correttamente le calorie in più assunte soprattutto attraverso il reintegro dei carboidrati. Una via molto facile è rappresentata dall’uso di farmaci che consentono di dimagrire in fretta senza perdere massa muscolare. Il loro uso però deve essere prescritto da un medico.
Dieta ferrea? – Conviene prediligere una dieta non troppo ferrea per un periodo di tempo più lungo, piuttosto che una dieta molto restrittiva per breve tempo, che avrebbe come conseguenza l’abbassamento del metabolismo basale. Il corpo, se messo troppo alle strette, diminuisce le calorie bruciate dalla prima componente e come risultato una parte della dieta è vanificata. Lo stesso vale per chi decide di digiunare o saltare i pasti: sono strategie che in pochi giorni sono annullate dai meccanismi di autodifesa e compensazione del corpo umano. Lo scopo infatti è aumentare il metabolismo basale, non diminuirlo. Per far questo si possono aggiungere esercizi di potenziamento muscolare al proprio allenamento, che innalzano il metabolismo basale perché aumentano la massa muscolare.

Fai esercizio cardio. Sebbene per la salute generale del corpo sia importante una combinazione di cardio e allenamento di resistenza, è l'allenamento cardiovascolare quello che ti aiuta a perdere velocemente quei chili di troppo. In particolare, l'attività fisica con una base aerobica e gli allenamenti che hanno una intensità moderata o alta sono la migliore forma di esercizio cardio.


Fai esercizio cardio. Sebbene per la salute generale del corpo sia importante una combinazione di cardio e allenamento di resistenza, è l'allenamento cardiovascolare quello che ti aiuta a perdere velocemente quei chili di troppo. In particolare, l'attività fisica con una base aerobica e gli allenamenti che hanno una intensità moderata o alta sono la migliore forma di esercizio cardio.
La ciliegia è un altro frutto che ha un gran potere anti-infiammatorio ed è quindi ideale per tutti coloro che praticano sport in modo costante o intensivo. Per preparare questa ricetta basta avere a disposizione 150 gr di ciliegie fresche e di stagione, succo di limone ed acqua. La prima cosa da fare è eliminare il nocciolo dalle ciliegie, poi bisogna frullarle e aggiungere il succo di limone e l’acqua in porzione variabile in base al gusto personale.
Segui la dieta mediterranea. Sebbene nessuna dieta abbia dimostrato di essere efficace veramente, quella mediterranea può dare davvero dei risultati. Si basa su ingredienti tradizionali e tecniche di cucina dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo. La ricerca ha dimostrato che le persone che seguono questa dieta hanno un ridotto rischio di malattie cardiache; inoltre è un tipo di alimentazione che aiuta a perdere peso e apparire magri e in forma. Cerca di mangiare principalmente i seguenti alimenti (ed elimina il pane, i prodotti lattiero-caseari e tutti i cibi trasformati):

Quello che vedo spesso è che si, si riesce a perdere peso, ma se guardiamo bene, vedere davvero casi di dimagrimento nella media delle persone non è così facile. Spesso si vedono semplicemente delle persone che pesano meno magari visivamente più piccole, ma non effettivamente dimagrite. Nel migliore dei casi mantengono la stessa composizione corporea (stesse percentuali di massa grassa e massa magra). Nel peggiore dei casi la perdita di massa magra diventa cospicua e purtroppo si ingrassa! E questo scenario lo vedo soprattutto nelle ragazze che magari fanno diete ipoproteiche a base di minestrine ecc ecc e esagerano col cardio.
Questo ventaglio di malattie colpisce all’incirca cinquecentomila italiani, motivo per cui «la malnutrizione non deve essere più considerata un effetto collaterale ineluttabile della malattia, bensì un fenomeno prevenibile e reversibile - prosegue Muscaritoli -. Ma l’intervento deve essere tempestivo e parte integrante delle cure oncologiche. Le conseguenze della perdita di peso hanno un impatto pesante: aumenta la tossicità indotta da radio e chemioterapia sulle cellule sane e rende quelle tumorali più resistenti al trattamento. E l’indebolimento delle difese immunitarie aumenta la frequenza dei ricoveri e peggiora la prognosi con un aumento della mortalità. Un paziente oncologico su cinque non supera la malattia proprio a causa delle gravi conseguenze della malnutrizione».

Un trucco da seguire assolutamente è anche quello di non andare a fare la spesa quando avete fame: sarebbe davvero controproducente! Andate invece a fare la spesa nel modo giusto, con le idee chiare sui cibi e gli alimenti adatti a voi, solo quelli indicati nella dieta. Non divagate, scrivete tutto il necessario su un foglietto e non comprate nulla in più di ciò che avete scritto nell’elenco. 
Ribadiamo ancora una volta che l'obbiettivo di chi dimagrisce velocemente NON deve oltrepassare quello dei 4kg al mese (meglio 3!). Spesso, la pratica di alcune strategie alimentari "estreme" porta alla perdita ultra rapida di liquidi, il che, inutile dirlo, non corrisponde ad un vero e proprio dimagrimento, bensì ad una disidratazione. Per evitare ciò, è fondamentale anzitutto rispettare l'equilibrio nutrizionale ed in particolar modo la quota di carboidrati; ciò esclude a priori tutte le diete iperproteiche, chetogeniche e le low carb in generale. Parallelamente, una porzione insufficiente di lipidi comporta la riduzione inevitabile dell'introito di vitamine liposolubili ed acidi grassi essenziali complessivi. Per quel che concerne le proteine, rimando le molte considerazioni salutistiche agli articoli delle diete iperproteiche. Ovviamente, anche un regime alimentare TROPPO ricco di glucidi è controproducente, a causa dello stimolo massiccio che questi esercitano sul rilascio di insulina, l'ormone anabolico responsabile del deposito adiposo; anche la forma chimica di questi ultimi costituisce un elemento discriminate, poiché digeribilità, velocità d'assorbimento e metabolizzazione (in genere legati al processo di raffinazione degli alimenti) incidono sull'indice glicemico, quindi sullo stimolo dell'ormone su menzionato.
Per dimagrire velocemente in maniera naturale è necessario mangiare con regolarità cibi sani, nutrienti e naturali, come cereali integrali, frutta, verdura, legumi, pesce, carni bianche e frutta secca. È necessario evitare di bere alcolici, o di mangiare la sera tardi e la notte, ed inoltre bisogna bere tanta acqua ed evitare cibi lavorati, zucchero e sale. La dieta poi deve essere unita ad una sana attività fisica rapportata alle proprie possibilità.
Anche facendo una dieta chetogenica equilibrata è comunque necessario avere bene a mente che non bisogna riprendere a mangiare in modo irregolare una volta terminata e che il controllo su noi stesse è uno step obbligato da raggiungere, altrimenti si tornerà sempre al punto di partenza, rimettendo i chili persi e magari aggiungendone altri. Tutto questo può scatenare un vero e proprio loop fatto di insoddisfazione e senso di colpa che non meritiamo e che, con davvero pochi accorgimenti, possiamo tranquillamente evitare. Per quanti sforzi facciamo, non c'è e non ci sarà mai una dieta efficace a tal punto da consentirci di mangiare junk food, ossia cibo spazzatura, senza pagarne il prezzo.
Riflettiamo insieme un attimo: pensa per un istante al bombardamento mediatico e pubblicitario cui siamo quotidianamente sottoposti che ci garantisce l'efficacia della nuova dieta dell'anno oppure di creme snellenti (o, come diceva qualcuno, “sciogli pancia”); o ancora “pillole magiche” che in pochi giorni ti fanno dimagrire e tornare in linea perfetta! Per non parlare di attrezzi ginnici miracolosi sponsorizzati in televendite che ti fanno perdere peso con soli 3 minuti al giorno di allenamento.

Anche se gli esercizi aerobici come la camminata veloce, la corsa e l’andare in bici sono eccellenti per dimagrire velocemente, molte persone tendono a focalizzarsi esclusivamente sull’allenamento cardio e non aggiungono il cosiddetto “resistance training” alla loro routine. Aggiungere il sollevamento pesi alla vostra routine in palestra può aiutarvi a farvi più muscoli e tonificare l’intero corpo.

Domande senza risposta sulla perdita di peso che dovresti sapere


Segui la dieta mediterranea. Sebbene nessuna dieta abbia dimostrato di essere efficace veramente, quella mediterranea può dare davvero dei risultati. Si basa su ingredienti tradizionali e tecniche di cucina dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo. La ricerca ha dimostrato che le persone che seguono questa dieta hanno un ridotto rischio di malattie cardiache; inoltre è un tipo di alimentazione che aiuta a perdere peso e apparire magri e in forma. Cerca di mangiare principalmente i seguenti alimenti (ed elimina il pane, i prodotti lattiero-caseari e tutti i cibi trasformati):
Quando si pensa al dimagrimento, anche nel caso degli anziani, l'immagine più comune è quella di un fisico che, perdendo peso, perde essenzialmente grasso e diviene quindi più snello. Tuttavia, il dimagrimento e, soprattutto, la cachessia è generato non solo dalla perdita di massa grassa (adiposa), ma anche dalla perdita di fluidi e di massa magra costituita dai depositi di minerali nelle ossa, dai tendini, dai muscoli e dai tessuti connettivi.
Il contenuto di questo sito è puramente informativo e in nessun modo può essere inteso come sostitutivo di una consultazione medica con personale specializzato. Invitiamo gli utenti a seguire i consigli di www.melarossa.it solo se sono soggetti fisicamente sani. In presenza di patologie, intolleranze, allergie, ecc suggeriamo vivamente di rivolgersi a un medico. Leggi il Disclaimer

Avanzato Perdere peso

×