Smetti di bere liquidi zuccherati. Sorseggia acqua, tè, caffè nero o seltz invece delle bevande analcoliche, i succhi energetici, i caffè aromatizzati e i martini. Ridurre le calorie con dei prodotti alternativi può essere molto più facile di quanto si possa pensare. Ad esempio, un caffèlatte al mattino può contenere 500 calorie. Dal momento che mezzo chilo di grasso corporeo (perso o guadagnato) equivale approssimativamente a 3.500 calorie, sostituire quella ricca bevanda con del semplice caffè nero può aiutare a perdere un chilo a settimana.
Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell’utente. Per conoscere la nostra policy o negare il consenso al loro utilizzo clicca qui. Continuando la navigazione tramite l’accesso a qualunque elemento sovrastante o chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie.

Per dimagrire è necessario evitare il consumo di qualsiasi forma di grasso: I grassi, come le proteine e i carboidrati, sono nutrienti essenziali che devono far parte di qualsiasi dieta, il limite è invece solo relativo alle quantità e alla scelta, che deve privilegiare acidi grassi sani (principalmente contenuti nel pesce azzurro e nei prodotti di origine vegetale, come noci e olio d’oliva). Vanno tuttavia evitati eccessi, in quanto l’apporto calorico a parità di quantità è decisamente superiore a carboidrati e proteine.
Per fortuna, però, ci sono alcune buone notizie: la maggior parte della frutta è povera di calorie, ad esempio una mela di piccole dimensioni apporta circa 50 calorie. Per assumere 800 calorie, quindi, dovreste mangiare circa 16 mele! Ecco perché le diete dimagranti non impongono restrizioni sulle quantità di frutta e verdura: questi alimenti, infatti, contengono molte vitamine e fibre, e pochissime calorie.
Per quel che concerne la frutta, suggerisco di collocarla in maniera ottimale lontano dai pasti, ovvero in corrispondenza degli spuntini (se ne consigliano circa 2 porzioni al giorno). Tale scelta consente di NON incrementare ulteriormente il carico energetico/glicemico dei pasti principali; inoltre, favorisce costantemente l'introito di fibra alimentare, sali minerali (potassio) e vitamine (A, C, E), migliora la digestione e sfrutta a pieno il potere saziante della frutta.
Un consiglio prezioso, che però non tutti seguono, è cercare di mangiare in modo equilibrato durante tutto l’anno, in modo da evitare diete drastiche e restrittive dell’ultimo momento. Inoltre un ottimo alleato per evitare di prendere chili è praticare dello sport, che aiuta a bruciare le calorie e ad allenare cuore e muscoli, anche grazie all'uso di integratori alimentari - www.nutripower.it .
La massa magra invece è composta sia dalla parte muscolare del nostro corpo, ma anche da altri elementi come: organi interni, pelle, capelli, unghie. Dovete immaginare la massa magra come un grande forno di cui il nostro corpo è dotato: tanto più il nostro forno sarà grande, tanto più legna (ossia la massa grassa) potrà bruciare. Per questo massa grassa e massa magra sono strettamente correlate tra di loro, perché dalla magra dipende l’aumento o la diminuzione della grassa. E’ grazie alla massa magra che il nostro organismo riesce a bruciare il grasso in eccesso che noi gli abbiamo somministrato, influendo in modo vitale sul metabolismo basale di ognuno di noi. Il metabolismo basale non sono altro che le calorie che ognuno di noi riesce a bruciare a riposo: maggiore sarà la nostra massa magra, più calorie riusciremo a bruciare, più grasso perderemo. 

Quanto carica per perdere peso


L’ultima volta che sono stato in palestra è stato 10 anni fa. Mi sono deciso e mi sono detto che non voglio più andare in giro con 20 chili di troppo. Sto facendo esercizio, mangio di meno e prendo Capsired. Dopo sole 2 settimane – sono arrivati i primi risultati! ???? È terribile, per me, perché la pressione demotivante è ENORME quando inizi per la prima volta qualche “programma per perdere peso”. Il fatto che Capsired offra risultati tanto veloci aiuta la motivazione. Bel lavoro!
Una revisione di 14 studi ha rilevato che le persone che hanno bevuto tè verde a livelli elevati per 12 settimane hanno perso in media da 0,2 a 3,5 chilogrammi in più rispetto a coloro che non bevevano tè verde. Va notato che questo beneficio è legato ai preparati di tè verde che contengono grandi quantità di catechine, antiossidanti che possono aumentare la combustione dei grassi e stimolare il metabolismo.
Inoltre è molto importante allenarsi sia con l’attività aerobica sia soprattutto con quella anaerobica, cioè con i pesi. Il corpo si mantiene tonico grazie alla sintesi delle proteine​​, ovvero un processo intenso che serve a bruciare calorie. Se ci si allena con pesi non eccessivi e eseguendo diverse ripetizioni, si bruciano più calorie dello stesso esercizio eseguito con pesi superiori e in poche ripetizioni. È assolutamente sbagliato non allenarsi quando si è a dieta perché la perdita di peso causa anche una perdita di tessuto muscolare pari al 25%. Il risultato non sarà solo un corpo poco tonico, ma anche un metabolismo rallentato, perché non programmato per bruciare le calorie in più che servono per avere i muscoli tonici. È fondamentale, quindi, fare tanto movimento ogni giorno. Basta semplicemente camminare o spostarsi in bicicletta invece che con la macchina o i mezzi, fare le scale invece che prendere l’ascensore e alzarsi dalla propria postazione a lavoro ogni tanto per fare due passi.
Questo è il motivo per il quale quando sei a dieta, ti ritrovi a essere perennemente affamato! Ti è mai successo? Credo proprio di si... Inconsciamente ti ritrovi ad affrontare uno stato di perenne infelicità (intesa come conflitto) perché non puoi mangiare quando vuoi; quando invece arriva il “pasto”, continui a essere infelice perché ne devi mangiare poco.
Oltre a essere uno degli errori che impediscono di perdere peso, bere alcol altera la capacità di risposta, causa disturbi del sonno e provoca danni cerebrali irreparabili. Per tutto quanto detto finora, se desiderate ritrovare la linea, dovete eliminare o almeno ridurre l’assunzione di bevande alcoliche. In caso contrario, anche se fate sport e vi alimentate correttamente, non otterrete i risultati desiderati e vi sentirete solo frustrati.
Bypass gastrico “Roux en Y”. Il chirurgo usa i punti di sutura per creare una piccola sacca all’interno dello stomaco: in questo modo il paziente si sentirà sazio prima del normale. La sacca viene attaccata alla parte intermedia dell’intestino tenue, quindi il cibo bypassa la parte superiore dell’intestino tenue e lo stomaco, facendo diminuire la quantità di calorie e sostanze nutritive assorbite dall’organismo.
Anche se molte malattie croniche possono causare perdita di peso, il medico non deve essere troppo frettoloso nel ritenere che una malattia esistente ne sia la causa. Anche se la patologia esistente è la causa probabile nei pazienti la cui condizione è rimasta scarsamente controllata o si sta deteriorando, i pazienti stabili che improvvisamente iniziano a perdere peso senza un peggioramento della patologia possono aver sviluppato una nuova condizione (p.es., i pazienti con colite ulcerosa stabile possono iniziare perdere peso perché hanno sviluppato un cancro del colon).
D’altra parte, un’ora di corsa al giorno non è sufficiente per dimagrire, se le restanti ore del giorno abbiamo mangiato male. Trascurare completamente le nostre abitudini alimentare rende il processo di dimagrire velocemente impossibile. Praticamente se si trascorrono molte ore sedute, la corsa non fa miracoli. Anche se abbiamo eseguito un’ora al giorno di corsa, è un grande fattore di rischio per la nostra salute. 
Cosa feci? Dal giorno dopo il “ghiribizzo”, iniziai a mangiare pochissimo e camminare, sempre di più, di buon passo, ogni giorno. Il tutto era incoraggiato dai numeri della bilancia, in dieci giorni 9 kg e mi dissi che mi ero tolto di dosso una cassa di acqua minerale: poi dopo un po' un'altra cassa via dalle scatole. Mi alzavo verso le 6,30 la mattina, uscivo e facevo un'ora di cammino, tornavo a casa, mi lavavo e rivestivo, poi al lavoro veniva il bello, facendo il guardasala in un museo camminavo a più non posso per un totale di altre 4 ore abbondanti (quasi non parlavo coi colleghi). Tornato a casa la sera, mi concedevo un pasto bello ricco, con primo e secondo (pasta, carne), poi uscivo una mezz'ora. A metà agosto viaggiavo sui 75 kg. Ma camminavo sempre di più, cose inenarrabili, un giorno feci più di 35 km, e poi decisi che per bruciare di più in meno tempo, e poter mangiare senza sensi di colpa, dovevo fare una cosa che non mi piaceva molro: iniziare a correre. Così feci, iniziando con 5 km oltre le gran camminate, e a metà settembre facevo una decina di km di primissima mattina, ove mi svegliavo alle 4,45 (una vera sofferenza, ma… DOVEVO).
Ebbene si oltre ad una corretta alimentazione è necessario adottare uno stile di vita sano ed equilibrato per dimagrire velocemente e correttamente, che passa anche per il giusto riposo. Evitare situazioni di forte stress, riposare e soprattutto dormire bene e per almeno 7-8 ore sono tutti aspetti che aiutano a dimagrire. Questo succede perché il nostro organismo per funzionare al meglio e svolgere tutte le sue attività, necessita di riposo e di un certo numero di ore di sonno, durante le quali riequilibra tutti i processi fisiologici.
Anche i kiwi sono alimenti con molto ferro e vitamina C: il ferro aiuta nella costruzione degli enzimi che favoriscono la respirazione delle cellule, mentre la vitamina C è un attivatore dei processi che servono per bruciare le calorie. Il potassio contenuto nei kiwi riduce la ritenzione idrica, mentre le fibre prevengono la stitichezza. La quantità giusta è uno al giorno come spuntino a metà mattina o a merenda. L’abbinamento corretto può essere con riso e cicoria: i kiwi contrastano l’azione astringente del riso, accelerano il metabolismo e purificano i reni e l’intestino.
L'apporto nutrizionale in questa dieta è molto più equilibrato: per qualche giorno, infatti, l'apporto dei carboidrati complessi è fortemente ridotto ma è compensato da una adeguata presenza di grassi e proteine, che aiuteranno l'organismo a non andare in carenza energetica ma gli consentiranno, allo stesso tempo, di cominciare a bruciare esclusivamente grasso, oltre a perdere molti liquidi, riducendo la ritenzione. Infatti, condizione necessaria è quella di bere fino a due litri di acqua al giorno, cosa che con il caldo estivo è molto più semplice da compiere.
Trova un tipo di esercizio fisico che ti piaccia – purché non sia un'incombenza. Non privarti di nulla, semplicemente controllati. Bevi il tè verde dolcificato con il miele per accelerare il metabolismo. Mangia lentamente e con tranquillità, masticando e assaporando ogni boccone. Dopo i pasti, lavati i denti o metti in bocca una gomma da masticare per evitare di voler mangiare ancora.
Chi ha una massa muscolare maggiore è in grado di consumare più calorie senza ingrassare rispetto a chi ha una massa muscolare minore. Maggiore è la massa muscolare, infatti, maggiore è la quantità di calorie bruciata, anche stando a riposo! Pertanto costruire i muscoli con l’esercizio e l’attività fisica è un buon modo per riuscire a bruciare regolarmente più calorie. Usando un linguaggio scientifico, i medici esprimono lo stesso concetto dicendo: “L’attività fisica fa aumentare il metabolismo”.
Tutti i partecipanti hanno indossato per una settimana un dispositivo che ne registrava i livelli di attività; i ricercatori hanno poi impiegato test standard per misurare il consumo settimanale totale di calorie di ciascuno. Prevedibilmente, i soggetti con livelli moderati di attività bruciavano qualche caloria in più (in media, circa 200) dei soggetti sedentari, l’attività più intensa, però, non aggiungeva alcun beneficio, almeno in termini di consumo calorico.
Usate l’alimentazione come uno strumento per dimagrire velocemente, giocando con gli alimenti in maniera intelligente. Per esempio il cibo al quale dovete stare più attenti sono i carboidrati, quindi usati in maniera intelligente. Potete assumere carboidrati due ore prima di andare in palestra o fare una camminata, oppure se l’allenamento in palestra o in bicicletta è pesante usateli anche dopo l’allenamento per recuperare, soprattutto se vi allenate anche con i pesi. In questo caso i carboidrati andranno soltanto a reintegrare le energie spese.

5 cose che tutti sanno di perdere peso che tu non hai

×