I risultati, pubblicati online nella rivista Current Biology, possono sembrare non intuitivi, o quanto meno deludenti. “L’opinione dominante è che più si pratica esercizio, più calorie si bruciano ogni giorno”, ha dichiarato Herman Pontzer, professore associato di antropologia alla City University dell’Hunter College di New York e ricercatore principale. Questo studio, secondo Pontzer, avvalora una tesi diversa: “In realtà, non è una banale relazione dose-effetto”, ha affermato. “Il corpo si adatta all’esercizio e lo fa già a livelli moderati di attività”.
Per terminare questo breve articolo sul dimagrimento veloce, sottolineo che tutte le informazioni riportate fanno parte del bagaglio culturale delle figure professionali specializzate (vedi premessa). I lettori diffidino delle strategie drastiche e ancor più dei "guru" in voga o alla moda. Il processo di calo ponderale è una terapia alimentare avviata sulla stima empirica (calco matematico) del dispendio energetico, che rispetta i principi di una buona e sana alimentazione, ma prosegue nell'elaborazione pratica, reale e concreta della nutrizione umana. Tutto ciò non può essere fatto (del tutto o in parte) con sistemi standardizzati poiché prescindono dall'interazione specialista-paziente.
Il modo più sano per perdere peso velocemente è quello di unire una dieta sana e nutriente a una corretta idratazione e un esercizio di routine moderato e vario. Se segui una dieta moderna o un'altra tecnica per una rapida perdita di peso, dopo qualche giorno o settimana devi passare a un programma di dimagrimento a lungo termine, in modo che sia sano e sostenibile.
Vorrei fare un’ultima precisazione:se le percentuali di massa magra e di massa grassa durante una dieta ipercalorica rimangono le stesse o peggiorano leggermente non c’è da mettersi le mani nei capelli. E’ normale ingrassare leggermente in ipercalorica, inutile dire che l’eccesso calorico non deve essere eccessivo! Al contrario con una dieta ipocalorica il miglioramento delle percentuali è d’obbligo!

ATTENZIONE! Sottolineo ancora una volta che quanto scrivo si riferisce esclusivamente a persone sane, fisiologicamente normali e prive di patologie. Se per certi soggetti dimagrire velocemente, anche nei limiti consigliati, rappresenta un fattore nocivo (ad es. nei casi di malattie renali ed epatiche, malattie delle ossa, malnutrizione, gravidanza, allattamento ecc.), per altri soggetti rappresenta un'inequivocabile via di salvezza (grandi obesi con rischio cardio-vascolare molto elevato e provocato da: ipertensione, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, diabete mellito tipo 2, difetti cardiaci o circolatori, difetti della ventilazione polmonare ecc.). 

Per sapere quale percentuale avete di massa grassa e massa magra, e capire quindi come dovrete andare a lavorare in maniera specifica, esistono delle pedane impedenziometriche, ossia delle pedane simili a bilance che però, oltre a dirvi il vostro peso totale, grazie ad piccolo circuito elettrico che indolore passerà nel vostro corpo, sapranno specificarvi anche tutte le percentuali che compongono la vostra massa totale: massa grassa, massa magra, massa ossea, idratazione, grasso viscerale, ecc. così da poter lavorare in maniera mirata e non casuale sulla perdita del vostro peso.
Per un anno i pazienti hanno partecipato ad un programma dimagrante che li ha indirizzati sulla dieta da seguire e sull'esercizio fisico da svolgere. Dall'inizio del programma, il loro peso è stato monitorato, misurato e analizzato settimanalmente. I pazienti hanno anche partecipato a delle riunioni di valutazione dopo 6, 12 e 24 mesi. I ricercatori hanno scoperto che le oscillazioni (diminuzione e aumenti repentini) di peso eventualmente registrate nelle prime 6-12 settimane del programma, sono determinanti per prevedere il successo o meno del programma alla fine dei 12 mesi e per mantenere il peso raggiunto anche a distanza di 24 mesi. In altre parole fin da subito chi registrava l'effetto yo-yo era destinato all'insuccesso, chi registrava una perdita di peso costante nelle prime 6-12 settimane sarebbe riuscito nell'intento finale.
Usate l’alimentazione come uno strumento per dimagrire velocemente, giocando con gli alimenti in maniera intelligente. Per esempio il cibo al quale dovete stare più attenti sono i carboidrati, quindi usati in maniera intelligente. Potete assumere carboidrati due ore prima di andare in palestra o fare una camminata, oppure se l’allenamento in palestra o in bicicletta è pesante usateli anche dopo l’allenamento per recuperare, soprattutto se vi allenate anche con i pesi. In questo caso i carboidrati andranno soltanto a reintegrare le energie spese.
Una cosa fondamentale da sapere per chiunque voglia raggiungere il proprio peso forma, è come funzionano la massa grassa e la massa magra presenti nel nostro organismo e come mai sono così strettamente collegate tra di loro. La massa grassa è formata da tessuto adiposo che si va a formare sia sotto la nostra cute (questo tipo di grasso, in piccole quantità, non è tanto rischioso per la nostra salute quanto antiestetico), sia intorno a tutti gli organi interni (questo grasso, detto grasso viscerale, è molto dannoso invece per il nostro organismo se supera una percentuale di circa il 12,5% del nostro indice di massa corporea).
Fai un impacco caldo. Gli impacchi che si basano sul calore sono forse i trattamenti termali più conosciuti, studiati sia per disintossicare il corpo che stimolare la pelle e renderla tonica e liscia. Nella maggior parte dei trattamenti, l'azione del calore combinata al massaggio tende a migliorare la circolazione del sangue e aiutare il corpo a dimagrire rapidamente.
ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questo sito sono presentate a solo scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica; si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Se si hanno dubbi o quesiti sull'uso di un medicinale è necessario contattare il proprio medico. Leggi il Disclaimer»

Come vedete è possibile dimagrire anche se il peso rimane costante. Tuttavia per dimagrire aumentando la massa muscolare e diminuendo quella grassa non per forza il peso deve rimanere costante! Ovviamente se in valore assoluto l’aumento del peso a carico della massa magra è superiore alla diminuzione della massa grassa il peso aumenta, se invece l’aumento del peso a carico della massa magra è (in valore assoluto) inferiore alla diminuzione della massa grassa il peso diminuisce.

L’ultima ricerca, prendendo in esame 1952 pazienti, ha svelato come più della metà mostri un grado di compromissione dell’aspetto nutrizionale di entità variabile e progressiva. «Ai pazienti abbiamo chiesto di compilare due questionari per la valutazione dell’anoressia che hanno attestato una perdita di appetito tra il 41 e il 44,5 per cento di loro - afferma Maurizio Muscaritoli, direttore dell’unità operativa complessa di medicina interna e nutrizione clinica al policlinico Umberto I di Roma -. Tra i motivi della perdita di appetito, ci sono la sazietà precoce, il cambiamento del gusto, la nausea o il vomito, il rifiuto e l’avversione per il sapore della carne e i disturbi dell’olfatto».
È importante comprendere che il peso è direttamente correlato tra input e output. L'input è il cibo che mangi e le calorie in esso contenute. L'output non è altro che l'energia che viene prodotta. Per dimagrire l'output deve essere necessariamente maggiore dell'input, è proprio così semplice. Non cadere nella trappola delle diete passeggere. Se al momento non dimagrisci né aumenti di peso, anche bruciare 300 calorie extra alla settimana o ridurre quel valore (2 bibite o un hamburger di piccole dimensioni ti farà dimagrire.

Il miglior consiglio che potresti mai ottenere sulla perdita di peso


Recati in una sauna. Le saune possono farti perdere anche mezzo litro di sudore in un quarto d'ora. Sappi comunque che anche in questo caso, come per la maggior parte dei trattamenti rapidi che causano diversi tipi di escrezione, si tratta solo di un modo per eliminare il peso dei fluidi dell'organismo, e dà la sensazione di dimagrire per un giorno o due. Non è un metodo permanente per perdere massa grassa. Assicurati di bere un paio di bicchieri di acqua dopo essere stato in una sauna, per ridurre il rischio di disidratazione.

Imparerete come eliminare le cattive abitudini alimentari che vi hanno fin ora impedito di perdere peso costantemente, cosi da essere in grado di individuare gli alimenti giusti per voi e saperli cucinare in modo light. Chiunque può dimagrire se segue con regolarità i consigli e le tecniche elaborate in questo libro. Scoprirete che non è poi così difficile dimagrire se si sa come farlo!
Il basso apporto calorico può creare affaticamento. Non è raro aumentare di qualche chilo di troppo, una volta arrestato il regime alimentare rigido della zuppa. Sapendo questo, è indispensabile per perdere i chili di troppo effettuare una transizione a una dieta equilibrata fino alla raggiungimento del peso ideale. Alla fine di preservare la linea non dovresti riprendere le cattive abitudini, altrimenti si recupereranno in fretta i i chili persi.
Quando si vuole dimagrire velocemente è necessario mangiare cibi sani come abbiamo già detto, in maniera regolare ed intelligente, in modo da regolarizzare tutto il nostro organismo. Per esempio è essenziale non sentire la fame, quindi mangiate 5 volte al giorno ripartendo le calorie ed i carboidrati soprattutto al mattino ed la pranzo, mentre riduceteli verso la sera e soprattutto alla cena. Evitate di mangiare dopo le 21 o le 20 a seconda di quando andate a dormire, e se proprio avete ancora fame durante il giorno optate per un frutto o 4 o 5 mandorle.

Quando si pensa al dimagrimento, anche nel caso degli anziani, l'immagine più comune è quella di un fisico che, perdendo peso, perde essenzialmente grasso e diviene quindi più snello. Tuttavia, il dimagrimento e, soprattutto, la cachessia è generato non solo dalla perdita di massa grassa (adiposa), ma anche dalla perdita di fluidi e di massa magra costituita dai depositi di minerali nelle ossa, dai tendini, dai muscoli e dai tessuti connettivi.
Primo tra tutti è il color verde. Non dimenticate di consumare alimenti di colore verde perché il verde è il colore del metabolismo veloce. Tè verde, caffè verde e alghe sono tutte sostanze che accelerano la combustione delle calorie. È la fucoxantina la sostanza che dà alle alghe il suo colore verde-bruno, ed è stato dimostrato che ha effetti anti-obesità. Poi, ricordate di condire le vostre pietanze con l’aceto. Secondo recenti studi l’acido acetico contenuto nell’aceto, anche in quello balsamico, stimola la combustione dei grassi. Infine, via libera al pesce e agli acidi grassi Omega-3 preziosi per il metabolismo perché aumentano l’efficienza degli ormoni tiroidei durante la sintesi dei grassi.
Questo consiglio vi sembrerà strano, eppure vi renderete conto, nel momento in cui lo metterete in pratica, di quanto posso aiutarci a combattere i chili di troppo. Spesso dopo mangiato, a distanza di una mezz’ora, potreste avere il desiderio di sgranocchiare qualcosa davanti la tv, oppure mentre siete prese al pc a terminare quel rapporto così complicato al vostro capo: se dopo i pasti principali correrete a lavarvi i denti, il sapore del dentifricio in bocca vi aiuterà a non avere desiderio di abbuffarvi ancora! Provare per credere!
Altre patologie dell’apparato gastrointestinale – Non solo le neoplasie gastrointestinali possono dar luogo a calo ponderale; vi sono infatti diverse altre malattie che colpiscono l’apparato digerente e che possono causare un dimagrimento patologico; fra queste si ricordano colite, esofagite, gastroenterite, malattia di Crohn, pancreatite, ulcera duodenale, ulcera gastrica, ulcera peptica. Si devono poi ricordare diverse patologie che interessano il fegato fra cui cirrosi epatica, varie forme di epatite e steatosi epatica.
4. Rigonfiamenti sottocutanei - Noduli o rigonfiamenti sotto la pelle sono spesso associati a cancro al seno o ai testicoli, ma possono verificarsi in qualsiasi zona dei tessuti molli del corpo. Se si rileva la presenza di una massa sotto la pelle, è bene sottoporsi ad accertamento. I sintomi del cancro alla pelle sono spesso confusi con una scottatura comune, un neo o un normale processo di invecchiamento.
Un consiglio prezioso, che però non tutti seguono, è cercare di mangiare in modo equilibrato durante tutto l’anno, in modo da evitare diete drastiche e restrittive dell’ultimo momento. Inoltre un ottimo alleato per evitare di prendere chili è praticare dello sport, che aiuta a bruciare le calorie e ad allenare cuore e muscoli, anche grazie all'uso di integratori alimentari - www.nutripower.it .
Bendaggio gastrico laparoscopico. Intorno alla parte superiore dello stomaco è collocato un bendaggio che va a creare una piccola sacca e restringe il passaggio verso il resto dello stomaco. In questo modo la quantità di cibo che il paziente può assumere si riduce. Il diametro del bendaggio può essere modificato e il chirurgo può rimuovere il bendaggio in caso di necessità.

Aggiungi questi 13 Mangets al tuo peso perduto

×