Alternare le quantità dei vari gruppi nutritivi accelera il metabolismo. Non devono quindi mancare nella dieta i carboidrati ricchi di fibre come cereali integrali, frutta e verdura, le proteine ​​magre come pesce e carni bianche e i grassi sani come frutta secca, semi, olio di oliva. Per quanto riguarda la frutta e la verdura, invece, seguite il principio della stagionalità.
La malnutrizione del paziente oncologico - sia al momento della diagnosi sia nella fase terapeutica è l’aspetto più preoccupante, poiché sottintende una sottovalutazione del problema anche da parte degli specialisti. E’ uno dei temi di cui più dibattono gli oncologi da un paio d’anni a questa parte. Questo perché, noti ormai i protocolli terapeutici più efficaci, l’obiettivo è fare in modo di preparare il terreno nel migliore dei modi e contribuire, anche attraverso scelte collaterali, all’ottenimento della migliore risposta da parte del paziente.

La regola di 11 minuti per perdere peso


Anche se gli esercizi aerobici come la camminata veloce, la corsa e l’andare in bici sono eccellenti per dimagrire velocemente, molte persone tendono a focalizzarsi esclusivamente sull’allenamento cardio e non aggiungono il cosiddetto “resistance training” alla loro routine. Aggiungere il sollevamento pesi alla vostra routine in palestra può aiutarvi a farvi più muscoli e tonificare l’intero corpo.
Primo tra tutti è il color verde. Non dimenticate di consumare alimenti di colore verde perché il verde è il colore del metabolismo veloce. Tè verde, caffè verde e alghe sono tutte sostanze che accelerano la combustione delle calorie. È la fucoxantina la sostanza che dà alle alghe il suo colore verde-bruno, ed è stato dimostrato che ha effetti anti-obesità. Poi, ricordate di condire le vostre pietanze con l’aceto. Secondo recenti studi l’acido acetico contenuto nell’aceto, anche in quello balsamico, stimola la combustione dei grassi. Infine, via libera al pesce e agli acidi grassi Omega-3 preziosi per il metabolismo perché aumentano l’efficienza degli ormoni tiroidei durante la sintesi dei grassi. 

Cene tra amici, compleanni, brunch di lavoro, pranzi della domenica, veglioni natalizi: ogni occasione è buona per mangiare, soprattutto se lo si fa in compagnia. Ma quante volte, appena tornate a casa, veniamo assalite dal tipico senso di colpa ‘post-abbuffata’? La domanda che allora ci poniamo, quando restiamo in intimo davanti allo specchio con i nostri chiletti di troppo è sempre la stessa: ‘Come perdere peso velocemente?‘


I risultati mostrano che le donne che hanno seguito la dieta affermavano più frequentemente di rilevare la riduzione o addirittura la scomparsa dei sintomi vasomotori (Odd Ratio, o OR, pari a 1,14) rispetto al gruppo di controllo. Inoltre, più donne che perdevano almeno 4,5 kg nel primo anno di trattamento, o che perdevano almeno il 10% del peso iniziale, dichiaravano di avere eliminato le vampate di calore, rispetto a coloro che avevano mantenuto il proprio peso (OR=1,23). Tuttavia la scomparsa di fenomeni vasomotori moderati o gravi si verificava solo in caso di calo ponderale elevato (circa 10 kg).

9 modi per dimagrire con l'aiuto del tuo cane


Aumentare leggermente la quantità di proteine ​​all’interno di una dieta equilibrata, aiuterà infatti il vostro corpo a perdere peso più velocemente. Inoltre l'assunzione di proteine ​​di qualità vi permetterà di velocizzare il metabolismo lento. Quando si parla di proteine ​​di qualità, si intendono quelle che soddisfano le esigenze del nostro corpo. Questo significa optare per alimenti proteici con alti livelli di aminoacidi, per esempio carne o pesce. Carni magre e uova sono un'importante fonte di proteine ​​per accelerare il metabolismo.
La malnutrizione del paziente oncologico - sia al momento della diagnosi sia nella fase terapeutica è l’aspetto più preoccupante, poiché sottintende una sottovalutazione del problema anche da parte degli specialisti. E’ uno dei temi di cui più dibattono gli oncologi da un paio d’anni a questa parte. Questo perché, noti ormai i protocolli terapeutici più efficaci, l’obiettivo è fare in modo di preparare il terreno nel migliore dei modi e contribuire, anche attraverso scelte collaterali, all’ottenimento della migliore risposta da parte del paziente.
Per quel che concerne la frutta, suggerisco di collocarla in maniera ottimale lontano dai pasti, ovvero in corrispondenza degli spuntini (se ne consigliano circa 2 porzioni al giorno). Tale scelta consente di NON incrementare ulteriormente il carico energetico/glicemico dei pasti principali; inoltre, favorisce costantemente l'introito di fibra alimentare, sali minerali (potassio) e vitamine (A, C, E), migliora la digestione e sfrutta a pieno il potere saziante della frutta.
E’ bene precisare che al nostro corpo non fa bene perdere i chili velocemente e dovremmo cercare di seguire una sana alimentazione durante tutto l’anno invece di ricorrere ai ripari all’ultimo momento seguendo delle diete drastiche. Una delle migliori alimentazioni che i nutrizionisti da anni consigliano è la dieta mediterranea che permette facilmente di mantenere il proprio peso forma.
L'attività fisica consigliata per dimagrire è quella aerobica (ciclismo, jogging, corsa, sci di fondo ecc.) protratta per almeno 35-40 minuti e praticata almeno 3 volte alla settimana. Per ottenere una figura più tonica e snella, si consiglia di associarle qualche esercizio di tonificazione generale da eseguire nella parte iniziale dell'allenamento.
Questo significa capire che lo stress a cui va incontro il nostro corpo quando improvvisamente si trova in restrizione calorica può avere effetto se lo si fa una volta ma non è possibile considerare queste diete lampo come un'ancora di salvezza a cui aggrapparsi quando la prova costume si avvicina ed è molto più semplice e meno stressante resistere a una tentazione oggi, piuttosto che trovarsi in situazioni estreme domani.
Se ti piace il pane o riso, la mattina ed il mezzogiorno sono i tempi appropriati per mangiarli, ma si dovrebbero ridurre le porzioni a metà. Preferibilmente scegliere alimenti con un indice glicemico basso, dando priorità ai cereali integrali. E certo eliminare il parmigiano. Preferibilmente si dovrebbe consumare frutta e verdura, cruda o cotta durante i pasti o fuori di esse. Per quanto riguarda i grassi, salse, cibi fritti e cibi grassi dovrebbero essere evitati. Pesci grassi, oli vegetali forniscono buoni grassi essenziali in quantità moderata.

L'anamnesi patologica remota può rivelare una malattia in grado di causare la perdita di peso. Deve essere affrontato anche l'uso di farmaci, prodotti da banco e da erboristeria, droghe. La storia sociale può rivelare cambiamenti nelle situazioni di vita che potrebbero spiegare il motivo per cui l'assunzione di cibo è diminuita (p.es., perdita della persona amata, perdita di indipendenza o del lavoro, perdita della comune routine nel mangiare).

Cancer, a very common and sometimes fatal cause of unexplained (idiopathic) weight loss. About one-third of unintentional weight loss cases are secondary to malignancy. Cancers to suspect in patients with unexplained weight loss include gastrointestinal, prostate, hepatobiliary (hepatocellular carcinoma, pancreatic cancer), ovarian, hematologic or lung malignancies.

Segreti per perdere peso per completare i compiti in modo rapido ed efficiente

×